La Blukart cerca punti in trasferta: domenica sfida a Piombino

Barsotti: "Piombino è campo quasi inespugnabile, ma noi abbiamo grande fame di vittoria, che dovrà fare la differenza"
Cinque giornate alla fine e la Blukart va sul difficile campo di Piombino, domenica 18 marzo alle ore 18.00, alla ricerca di punti fondamentali in chiave salvezza, contro un avversario di altissimo livello, che viaggia nei quartieri alti della classifica del girone A della serie B nazionale. In casa Blukart c'è tanta voglia di ripartire dopo la delusione per la sconfitta interna di domenica scorsa contro Montecatini, dopo una prestazione comunque più che confortante per i ragazzi di coach Barsotti, che ha visto prevalere gli ospiti dopo un'autentica battaglia, che ridà slancio e fiducia alla squadra di San miniato per lo sprint di fine stagione. La partita di domenica a Piombino è una gara veramente difficile per capitan Bertolini e compagni, contro una squadra che viaggia lanciatissima verso la zona playoff, a quota 34 punti, ma che soprattutto ha saputo costruire le sue fortune tra le mura amiche, nel bunker del Palatenda di Piombino. Su questo campo, due settimane fa, ha trovato la sconfitta anche la corazzata Fulgor Omegna e questo dato deve dare l'idea della difficoltà dell'impresa che la Blukart si troverà ad affrontare nella gara del weekend. La squadra allenata da coach Andreazza, alla prima stagione sulla panchina di Piombino, è una delle più fisiche del campionato e riesce a mettere in campo il giusto mix tra gioventù ed esperienza. Rivelazione della stagione è senza dubbio l'esterno Edoardo Fontana, classe 1998, arrivato in questa stagione da Bottegone, che sta viaggiando a quasi 13 punti di media a partita, risultando uno dei migliori under nel panorama nazionale. Ma la quadra è completa in tutti i ruoli, con ben cinque giocatori che viaggiano in media in doppia cifra dopo venticinque gare di campionato: uno dei motori della squadra è l'esterno Iardella, che sa unire scaltrezza e grande esperienza al servizio della squadra. Sotto canestro coach Andreazza può contare sul totem Edoardo Persico, 208 centimetri e grande tecnica e sulla forza fisica di Dorde Malbasa. Infine ci sono i veri collanti della squadra che rispondono ai nomi dell'eclettico play Procacci e dell'esterno Camillo Bianchi, giocatore versatile, che può coprire più ruoli. Veramente un osso duro quindi per l'Etrusca, ma a cinque giornate dalla fine le motivazioni e la voglia di far bottino possono annullare qualunque differenza in classifica e San Miniato deve contare su questo. "Giochiamo una gara complessa, su un campo praticamente inespugnabile, dove sono cadute tutte le big, comprese Omegna e Firenze" le parole di presentazione alla gara di coach Federico Barsotti "È una squadra ben allenata, ancora in corsa per i primi quattro posti. Tutto questo deve darci ancora più voglia di compiere l'impresa, perché a cinque giornate dalla fine non ci sono conti da fare e la nostra voglia di vincere deve fare la differenza. Dobbiamo essere bravi ad arginare l'atletismo e l'esperienza di Procacci e Iardella, oltre a limitare Fontana, di gran lunga il miglior under nel panorama della serie B nazionale. In più sarà fondamentale fare una gara importante su Persico, che all'andata fece la differenza nel successo di Piombino al Fontevivo. Mi aspetto dai ragazzi la stessa gara di domenica scorsa, con la stessa mentalità: giocando quel basket possiamo fare risultato, da qui a fine stagione, anche nelle gare che non ci vede con il favore del pronostico, e, magari, compiere un'impresa già dalla gara di domenica.".

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento