Rossoblu', altro sigillo d'autore e Cecina va ko (88-69)

NON SVEGLIATECI, stiamo sognando. Stiamo sognando il terzo posto, che a questo punto non è più una chimera. La vittoria nel derby contro Cecina (88-68) ci permette di restare sul podio in coabitazione con Milano, ma con il quoziente canestri a nostro favore, mettendo sempre più pepe in un finale di campionato che rischia di essere straordinario, considerando che Piombino (battuta in casa da San Miniato) perde contatto. La nona vittoria su undici gare del girone di ritorno è fondamentale per i rossoblù di Campanella, che macinano un altro successo convincente, giocando una partita per versi strepitosa per intensità e determinazione. Cecina ha avuto il merito di non mollare mai, trascinata dal suo leader Biancani, rendendo il derby vibrante, combattuto e per certi versi schizofrenico, dall’andamento incontrollato ma sempre sotto il segno dei ragazzi di Campanella. L’inizio di Montecatini è arrembante, un primo quarto sontuoso sul quale i termali costruiscono il successo. Cecina stenta a entrare in partita soffocata dalla difesa dei padroni di casa, ma è l’attacco che spiana la strada: Centanni spara due triple, Galmarini fa sentire la propria voce in area e Petrucci ha la faccia giusta. Dopo 10 minuti, il punteggio recita 30-9 per Montecatini. Cecina sbaglia molto da sotto e perde qualche pallone di troppo, e soprattutto coach Montemurro decide di non rischiare Mario Gigena, che gioca solo 7 minuti prima di restare a fare lo spettatore. Senza il suo leader carismatico i tirrenici devono reinventarsi, e dal cilindro esce il capitano Giuliano Biancani. L’impatto sul match del play di Cecina è devastante, la difesa termale non ha contromisure e nel secondo quarto le sue scorribande dimezzano lo svantaggio. Montecatini, raggiunto un vantaggio importante (36-13), erroneamente pensa di aver già vinto, sottovalutando la voglia di riscatto della Buca del Gatto. Biancani crea e conclude (12 punti nel quarto) e rianima tutti i compagni, con la collaborazione di Spera e dell’energico Gaye Serigne, che sprigiona una grande energia sui due lati del campo. All’intervallo il vantaggio di Montecatini è sostanzialmente giusto (43-29), figlio di un primo quarto molto buono e di una seconda frazione un po’ in apnea (20-13 il parziale esterno). Nel terzo quarto segna subito Biancani, ma Montecatini riprende il filo del discorso. E’ Petrucci a segnare i canestri dell’ennesimo allungo (59-33 al 25’), mentre Galmarini continua a dominare a rimbalzo e lentamente entra in partita anche Artioli. Quando tutto sembra finito, Biancani produce l’ennesimo sforzo. Quasi da solo, il playmaker cecinese segna i punti che rimetto in partita Cecina, per l’ennesima volta. Ma stavolta la rimonta è veemente: 72-65 al 33’, con il Palaterme che vede i fantasmi della debacle e Cecina che sogna l’impresa. Lo sforzo però produce nervosismo, ne fa le spese Salvadori vittima di un antisportivo e coach Montemurro che si prende un tecnico. Montecatini non ne approfitta, spremendo solo 2 punti da una azione che poteva portarne 7. Cecina però non ha più la forza per l’ultimo colpo di reni, Galmarini e Artioli firmano l’allungo decisivo e Centanni dalla lunetta blinda il risultato. Il divario finale (+19) alla fine è giusto perché Montecatini non ha mai perso il controllo del punteggio, mentre Cecina deve ringraziare super Biancani (32 punti, 12/18 al tiro, 7 falli subiti) se è riuscita a restare in partita fino a 5 minuti dalla fine.
MONTECATINI – Centanni 17, Artioli 13, Meini 5, Mucci 2, Galli 6, Pellegrini, Galmarini 17, Petrucci 19, Callara 2, Evotti 7, Soriani, Sene Alioune. All.: Campanella.
CECINA – Forti 2, Gaye Serigne 12, Biancani 32, Spera 7, Donati ne, Barontini 2, Guerrieri, Gigena 2, Salvadori 2, Filahi ne, Turini, Lasagni 10. All.: Montemurro.
ARBITRI – Posti e Voronin. Parziali: 30-9, 43-29, 67-51. Tiri da due: Montecatini 19/33, Cecina 21/36. Tiri da tre: Montecatini 9/26, Cecina 5/25. Tiri liberi: Montecatini 23/34, Cecina 12/16. Rimbalzi: Montecatini 47, Cecina 22. Assist: Montecatini 20, Cecina 2.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento