La Fiorentina espugna Montecatini per 74-95

Niccolai: "Una grande vittoria di squadra costruita partendo da difesa eccellente”
"I ragazzi sono stati bravissimi, nell’impattare con determinazione la gara grazie ad una difesa aggressiva, solida ed attenta. Le assenze di Lucarelli e Ondo Mengue potevano rappresentare un alibi pericoloso, invece la risposta difensiva è stata davvero di alto livello come indicano i soli 15 punti subiti nel primo quarto e le 14 palle recuperate nei primi 20 minuti”. Così coach Andrea Niccolai commenta il successo di domenica a Montecatini, dove la Fiorentina Basket ha vinto per 74-95. “Nella nostra metà campo abbiamo fatto davvero pochi errori - prosegue Niccolai – e in questo senso devo fare i complimenti ai nostri under che sono stati davvero pronti mentalmente sulle cose preparate in settimana per limitare l’attacco avversario. Per i ragazzi più giovani è sempre un aspetto del piano partita difficile da interpretare ed invece sono stati molto presenti”. “Partendo da una difesa eccellente - continua il tecnico toscano - abbiamo trovato ritmo e fiducia anche in attacco dove, passandoci bene la palla, siamo stati efficaci nel giocare con le giuste spaziature leggendo bene le difese di Montecatini, con l’idea di costruire con continuità tiri aperti ad alta percentuale. Poi sicuramente siamo stati bravi a trasformare queste opportunità in canestri, cosa mai facile e scontata”. In questa difesa così determinata il segreto di questa preziosa vittoria in trasferta. Dice ancora il coach: “Rivedendo la partita mi ha colpito il numero davvero consistente di volte in cui abbiamo condizionato l’attacco termale, siamo stato in grado di non fare esaltare una squadra che in casa non perdeva da novembre e questo ha fatto secondo me la differenza. Ho fatto i complimenti ai ragazzi dicendogli che una difesa così attenta e fisica ci avrebbe permesso di vincere anche con percentuali più basse; aver tirato bene da tre punti ci ha aiutato ma non sarebbe stato sufficiente per superare una squadra forte come Montecatini”. “In una partita in cui ci mancavano due giocatori chiave nello stesso ruolo – prosegue Niccolai - abbiamo dovuto schierare quintetto inediti ed estremi: tutti si sono fatti trovare pronti e concentrati. È stata una grande vittoria di squadra. C'è da essere contenti e ringraziare questi ragazzi per l'entusiasmo, la voglia e la professionalità che ci mettono ogni giorno da agosto. È davvero un piacere allenarli". La Fiorentina domenica tornerà a San Marcellino per l'ultima casalinga contro la Sangiorgese: "Ora vogliamo continuare a vincere e lavorare forte perché i playoff saranno durissimi, con l'incrocio con il girone più forte della serie B e tante squadre in crescita anche nel nostro girone. Sarebbe fantastico – conclude il coach viola - impensierire Omegna fino all'ultimo gara: dipende da noi ma anche da loro, che non perdono un colpo. Sono una squadra fortissima, hanno vinto la Coppa Italia e sono partiti per vincere il campionato, noi non siamo costruiti per questo ma essere ancora lì è una soddisfazione enorme”.

Omero Cambi
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento