Finale Nazionale Under 16 Eccellenza. In semifinale Virtus Bologna contro Columbus Cantù e HSC contro Stella Azzurra

Unipol Banca Virtus Bologna contro Columbus Cantù e il derby romano fra Honey Sport City e Stella Azzurra. Queste le Semifinali della Finale Nazionale Under 16 Eccellenza in svolgimento al Pala2 di Bassano del Grappa. E’ cominciato con i fuochi d’artificio il programma dei Quarti di Finale. La Bluorobica Bergamo è volata via sull’Unipol Banca Virtus Bologna 50-37 a fine terzo periodo. Tutt’altro che finita la gara, con il parziale di 14-0 targato Vu Nere che ha ribaltato la partita, chiusa dai ragazzi di coach Giordano Consolini 66-64. In Semifinale i felsinei se la vedranno con il Columbus Cantù. Una solida prestazione di squadra, impreziosita dalla performance di capitan Gabriele Procida (miglior realizzatore dell’intera giornata con 23 punti) ha permesso ai canturini di battere il One Team Basket Forlì 66-54. Ha comandato dal primo all’ultimo minuto di gioco l’HSC, che si è imposta sulla Mens Sana Basketball Academy 70-59. Ora la squadra di coach Tonolli sarà impegnata nella stracittadina con la Stella Azzurra. I campioni in carica dell’Under 15 e dell’Under 18 hanno staccato il pass per il penultimo round surclassando l’Universo Treviso Basket 85-69. Tutti gli incontri della fase ad eliminazione diretta della Finale Nazionale Under 16 Eccellenza – Trofeo Claudio Monti si giocano al Pala 2 di Bassano del Grappa (Via Cà Dolfin, 58). Tutte le partite sono in diretta streaming su www.fip.it/giovanile e su www.basketlike.it
I risultati dei Quarti
Bluorobica – Unipol Banca Virtus Bologna 64-66
Honey Sport City – Mens Sana Basketball Academy 70-59
One Team Basket Forlì - Columbus Cantù 54-66
Stella Azzurra – Universo Treviso Basket 85-69

Il programma delle Semifinali
Pala 2, Bassano del Grappa
Diretta streaming su www.fip.it/giovanile e su www.basketlike.it
Ore 17:00 Unipol Banca Virtus Bologna - Columbus Cantù
Ore 19:00 Honey Sport City – Stella Azzurra

Bluorobica – Unipol Banca Virtus Bologna 64-66
La Virtus Bologna vola in semifinale superando Bergamo al termine di una partita molto intensa e decisa solamente negli ultimi secondi. Fin dai primi possessi la sfida è molto combattuta, Bergamo trascinata da un Abati Toure (autore di una doppia doppia da 16 punti e 10 rimbalzi) prezioso su entrambi i lati del campo, prova a prendere il controllo con un parziale di 12 a 2 che vale il +8 (16-8). La Virtus è in difficoltà nell'attaccare la difesa lombarda, solo Tintori (16 punti e 9 rimbalzi) trova con continuità il fondo della retina ma lui e i suoi compagni dopo 10 minuti rincorrono sul 17-12. Anche nella seconda frazione Bergamo sembra avere maggiore intensità ed infatti aggiorna il massimo vantaggio a 9 punti ma Bologna, dopo 3 minuti senza segnare dal campo, grazie ad Alberti e Solaroli prende fiducia e si riavvicina. I ragazzi di coach Consolini però sprecano qualche occasione per ridurre ulteriormente lo svantaggio e così Belotti (19 punti) con 7 punti consecutivi, insieme al bel canestro di Oberti sulla sirena, permette ai lombardi di superare la doppia cifra di vantaggio: 36-23 a metà partita. Al rientro in campo dall'intervallo lungo la Virtus mostra da subito un'altra faccia e con parziale di 11-2, realizzato grazie ad una tripla di Tintori e ai 6 punti in poche azioni di Battilani, si riporta a contatto. Bergamo dopo qualche minuto di difficoltà torna ad aumentare l'intensità difensiva trovando buone risposte anche in attacco per merito ancora di uno scatenato Belotti. La squadra lombarda ritrova la doppia cifra di vantaggio come testimonia il 50-40 di fine terzo quarto. Gli ultimi 10 minuti sono dominati da Bologna che con la zona manda in crisi l'attacco lombardo mentre dall'altra parte del campo trova con continuità il canestro mettendo a segno un mega parziale di 20 a 2 che permette ai ragazzi di coach Consolini di portarsi addirittura in vantaggio a poco più di un minuto dalla sirena finale. Orsi, Battilani e Tintori sono i fautori di questo strappo che stravolge completamente la partita. Bergamo è sotto schock ma Siciliano nonostante la giornata storta al tiro, realizza la tripla del -1 con il tabellone che segna 64-65 a 19 secondi dalla fine. Il possesso è bolognese ma la squadra di coach Zambelli fa passare 11 secondi prima di commettere fallo e mandare Ruffini in lunetta. Il numero 45 della Virtus fa 1 su 2 dalla lunetta, Bergamo avrebbe la palla del pareggio o della vittoria ma Bologna, complici anche i falli a disposizione, contiene il tentativo avversario con la tripla di Siciliano che va lontano dalla retina. La Virtus Bologna dunque vince 64 a 66 ed è tra le prime 4 d'Italia. Giordano Consolini ha commentato così a fine partita: "Al rientro dall'intervallo siamo riusciti a fare meglio in attacco e la 1-3-1 ci ha dato coraggio nell'affrontare le azioni di attacco con un pizzico di spregiudicatezza e questo ci ha permesso di rientrare in partita. Ora siamo qua e vediamo cosa succede". Il blackout del quarto periodo è costato carissimo alla Bluorobica, coach Mauro Zambelli l’ha analizzato con queste parole: “Oggi non posso dire ‘bravi’ alla mia squadra, a questi livelli bisogna essere perfetti nell’applicazione difensiva. Quando la Virtus ha accorciato abbiamo perso fiducia in attacco, ci può stare a questa età. Il risultato di questa squadra, composta solo da bergamaschi, è comunque ottimo. Dobbiamo però imparare che se perdiamo queste partite, non le possiamo rigiocare”.
BLU OROBICA BERGAMO - VIRTUS BOLOGNA 64 - 66 (17-12, 36-23, 50-40, 64-66)
BLU OROBICA BERGAMO: Coppola* 4 (2/6 da 2), Chiappa 3 (1/3 da 3), Agliardi, Aiello NE, Amboni 1 (0/1, 0/2), Oberti 2 (1/1 da 2), Manenti* 10 (5/9 da 2), Abati Toure* 16 (5/11, 1/2), Bacis, Siciliano* 7 (2/9, 1/5), Belotti* 19 (7/11, 0/1), Abbiati 2 (1/2 da 2). All. Zambelli
Tiri da 2: 23/50 - Tiri da 3: 3/18 - Tiri Liberi: 9/15 - Rimbalzi: 43 13+30 (Abati Toure 10) - Assist: 5 (Siciliano 2) - Palle Recuperate: 5 (Siciliano 3) - Palle Perse: 17 (Siciliano 5)
VIRTUS BOLOGNA: Tinti NE, Frascari NE, Solaroli* 8 (3/6, 0/3), Alberti 2 (0/1 da 2), Orsi* 8 (2/9, 1/3), Nobili 7 (3/6, 0/2), Barbieri, Battilani 10 (5/9 da 2), Guastamacchia* 10 (3/8 da 2), Ruffini 3 (1/2, 0/1), Peterson* 2 (1/4 da 2), Tintori* 16 (5/7, 2/3). All. Consolini
Tiri da 2: 23/52 - Tiri da 3: 3/12 - Tiri Liberi: 11/20 - Rimbalzi: 36 8+28 (Tintori 9) - Assist: 7 (Solaroli 2) - Palle Recuperate: 4 (Solaroli 1) - Palle Perse: 12 (Nobili 4) Arbitri: Agnese V., Di Salvo E.
Honey Sport City – Mens Sana Basketball Academy 70-59
L'HSC vince il quarto di finale contro Siena qualificandosi così per le semifinali di domani (sabato 23 giugno). La partita entra subito nel vivo con entrambe le squadre che iniziano bene in attacco. Per l'HSC Quarta e Ndzie (15 punti e ben 23 rimbalzi) trovano il fondo della retina mentre i toscani rispondono con Saladini (autore di 8 punti nei primi 10 minuti e complessivamente di 18 punti con 6 assist) e Cappelletti (15 punti) che permettono a Siena di essere avanti di 3 punti, 15-18, al suono della prima sirena. Il secondo quarto è caratterizzato dalle triple, sono ben 6 infatti i canestri dalla lunga distanza. I capitolini provano la fuga con un parziale di 9 a 0 realizzato grazie all'ispirato duo formato da Dron (autore di 17 punti) e Ludovici ma Cappelletti risponde presente con 3 triple. L'attacco di Siena però si limita quasi esclusivamente al suo numero 9 e così 6 punti nel finale di Ndzie fissano il punteggio sul 43 a 32 per l'HSC a metà partita. Alla ripresa la squadra di coach Tonolli continua ad avere le redini della sfida, ancora Dron e una tripla dall'angolo di Marangon infatti portano i romani sul +14 prima della reazione di Siena. Cappelletti e la seconda tripla della partita di Santini riducono il divario a soli 6 punti ma sul più bello della rimonta toscana, Ndzie realizza 5 punti consecutivi che riportano l'HSC oltre la doppia cifra di vantaggio: 60-46 al suono della penultima sirena. Negli ultimi 10 minuti Greggi e Giacomi consentono ai capitolini di difendere il vantaggio dai tentativi avversari con Siena che non riesce mai ad impensierire realmente l'HSC che dunque si aggiudica il match per 70 a 59. Al termine della sfida coach Alessandro Tonolli ha voluto lasciare la parola al capitano Gabriel Dron "perché il risultato è merito dei ragazzi ed è giusto che il capitano esprima la loro gioia". Dron ha dunque manifestato tutta la sua felicità e quella dei suoi compagni: "Abbiamo giocato una grande partita a livello corale ed individuale, siamo molto felici di essere tra le prime 4 d’Italia". È terminato nei Quarti della Finale Nazionale Under 16 il tour de force della Mens Sana, che con larga parte di questo roster si era spinto fino alla quarta posizione nel Trofeo Giancarlo Primo Under 18 di una settimana fa a Montecatini Terme. Così coach Michele Catalani: “Onore all’HSC, che ha preparato benissimo la partita, togliendoci spazio nelle penetrazioni. Siamo sempre stati sotto nel punteggio, e forse anche questo ha condizionato i miei giocatori sotto l’aspetto emotivo. In bocca al lupo a loro per il prosieguo della finale”.
HONEY SPORT CITY ROMA - MENS SANA BASKETBALL ACADEMY 70 - 59 (15-18, 43-32, 60-46, 70-59)
HONEY SPORT CITY ROMA: Ludovici 8 (1/3, 2/4), Marangon* 3 (0/3, 1/2), Dron* 17 (6/15, 1/4), Quarta* 8 (3/6, 0/1), Scalfarotto NE, Zoffoli NE, Cirulli* 2 (1/3, 0/1), Ndzie Meteh* 15 (5/10, 1/1), Giacomi 6 (3/4 da 2), Francioni NE, Meola NE, Greggi 11 (4/9, 0/1). All. Tonolli
Tiri da 2: 23/53 - Tiri da 3: 5/14 - Tiri Liberi: 9/15 - Rimbalzi: 51 12+39 (Ndzie Meteh 23) - Assist: 8 (Marangon 2) - Palle Recuperate: 8 (Marangon 2) - Palle Perse: 10 (Dron 3)
MENS SANA BASKETBALL ACADEMY: Battaglini 5 (1/2, 1/1), Berardi NE, Santini* 6 (2/7 da 3), Milano* 4 (0/1, 0/3), Saladini* 18 (3/8, 3/12), Cappelletti* 15 (3/9, 3/12), Lombardi NE, Riismaa 2 (1/3, 0/1), Giorgi, Zacchini, Bartoli* 9 (4/8, 0/3), Gualtieri. All. Catalani
Tiri da 2: 12/31 - Tiri da 3: 9/40 - Tiri Liberi: 8/11 - Rimbalzi: 40 13+27 (Bartoli 11) - Assist: 12 (Saladini 6) - Palle Recuperate: 2 (Milano 1) - Palle Perse: 18 (Saladini 9) Arbitri: Barra F., Occhiuzzi G.

One Team Basket Forlì - Columbus Cantù 54-66
Cantù supera Forlì e raggiunge la Virtus Bologna in semifinale. Pochi canestri nel primo quarto, i canturini partono meglio con due triple di Procida (23 punti con 5 triple) e i canestri di Ziviani mentre Forlì fatica tantissimo in attacco come dimostra l'unico canestro dal campo realizzato da Fabiani (13 punti e 7 rimbalzi): Cantù è avanti 4-14 dopo la prima frazione. Il secondo periodo si apre con lo show di Procida che realizza tre triple consecutive facendo esplodere di gioia la panchina brianzola. La squadra di coach Barbara tiene botta con i canestri di Flan (autore di 17 punti) e Fabiani ma in difesa fatica tantissimo a tenere l'impeto avversario. Caglio e Lanzi infatti trovano il fondo della retina con continuità permettendo a Cantù di superare la doppia cifra di vantaggio, la tripla di Creta riavvicina i suoi ma dopo 20 minuti il punteggio è di 23 a 34 per i ragazzi di coach Visciglia. In avvio di secondo tempo i canturini mettono a segno un parziale di 7 a 0 che vale il +18. Forlì è in difficoltà ma con Fabiani e Creta prova a tenere botta per qualche minuti prima che ancora Procida e Lanzi segnino i canestri del +20 (33-53) per Cantù. Nel finale di terzo quarto prima Adamo e poi una fortunosa tripla di Flan tengono accesa una fiammella di speranza con i romagnoli che a 10 minuti dalla fine devono recuperare 15 punti, 38-53. Forlì nell'ultima frazione prova a scendere sotto la doppia cifra di svantaggio, grazie ad un Flan scatenato in difesa, ma Cantù con il solito Procida respinge il tentativo avversario e si aggiudica la sfida con il punteggio che al suono della sirena finale premia i brianzoli per 54 a 66. Così coach Antonio Visciglia: "Partita rognosa contro una squadra che non ha mai mollato. Complimenti a Forlì. Stiamo crescendo, è quello che volevamo. Ora ci giochiamo la finalissima contro la Virtus Bologna. Siamo due squadre che esprimono una buona pallacanestro, sarà una bella partita”. Coach Giuseppe Barbara ha commentato così la sconfitta della sua One Team Basket Forlì: "Abbiamo incontrato una squadra molto forte, noi non siamo ancora di quel livello però siamo molto soddisfatti del percorso fatto. Siamo comunque tra le migliori 8 d'Italia e questo ci gratifica tantissimo".
ONETEAM BASKET FORLI - TEAM ABC CANTU' 54 - 66 (4-14, 23-34, 38-53, 54-66)
ONETEAM BASKET FORLI: Zambianchi 2 (0/4 da 2), Mistral, Creta* 5 (1/1, 1/3), Torelli 7 (2/5 da 2), Adamo 2 (1/1 da 2), Ciadini* 4 (1/3, 0/3), Prandini, Landi, Flan* 17 (3/9, 3/6), Squarcia* 4 (2/6, 0/3), Fabiani* 13 (4/7, 0/1), Gaspari, All. Barbara
Tiri da 2: 14/40 - Tiri da 3: 4/22 - Tiri Liberi: 14/21 - Rimbalzi: 41 12+29 (Creta 9) - Assist: 6 (Squarcia 2) - Palle Recuperate: 0 (Squadra 0) - Palle Perse: 15 (Creta 3)
TEAM ABC CANTU': Caglio 9 (4/5, 0/1), Lanzi* 10 (5/7, 0/2), Merlo, Pozzi 7 (2/5, 1/5), Braghini, Procida* 23 (2/7, 5/11), Mirkovski* 2 (0/1, 0/4), Bellotti, Ziviani* 11 (4/5, 1/4), Consonni, Bresolin, Marazzi* 4 (2/4 da 2). All. Visciglia
Tiri da 2: 19/39 - Tiri da 3: 7/27 - Tiri Liberi: 7/7 - Rimbalzi: 46 12+34 (Mirkovski 8) - Assist: 9 (Mirkovski 3) - Palle Recuperate: 1 (Procida 1) - Palle Perse: 14 (Lanzi 4) Arbitri: Silvestri G., Naftali A.
Stella Azzurra – Universo Treviso Basket 85-69
Sarà derby capitolino in semifinale: la Stella Azzurra infatti supera Treviso nei quarti qualificandosi per la semifinale di domani (ore 19) contro l'HSC. I primi 10 minuti sono equilibrati, la Stella fa valere la sua maggiore fisicità ma Treviso con Piccin e Durante (16 punti) risponde colpo su colpo. Il primo quarto si chiude in sostanziale equilibrio con i capitolini avanti di un possesso pieno: 21-18. I veneti combattono su ogni pallone ma la Stella piano piano allunga con i canestri di Nzosa (autore di una doppia doppia da 16 punti e 10 rimbalzi), Penè (17 punti e 13 rimbalzi) ed Eze (top scorer dei suoi con 18 punti) che realizzano un parziale di 9 a 1 che fissa il punteggio sul 42-27 a metà partita. Nelle prime azioni della terza frazione Faloppa e Nzosa indirizzano definitivamente la partita permettendo alla squadra di coach Gandolfi di realizzare un parziale di 13-0 che vale addirittura il +28, 55-27. La partita cala d'intensità ma Treviso non ha voglia di mollare e vuole ridurre il passivo come testimoniano i canestri di Durante e Bettiol (18 punti). La Stella è comunque in pieno controllo, all'inizio degli ultimi 10 minuti infatti il tabellone segna un eloquente 69 a 47. L'ultima frazione scorre velocemente verso la sirena finale che ufficializza la vittoria dei capitolini per 85 a 69. Al termine della sfida coach Lorenzo Gandolfi ha commentato così il successo dei suoi ragazzi: "è stata più difficile di quello che si può pensare, i ragazzi sono stati davvero bravi ad interpretarla". Il coach della Stella ha poi parlato della semifinale di domani contro l'HSC: "ci abbiamo perso la finale regionale di 1 punto e sarà divertente anche perché sono già un po' di finali che ci incontriamo". "L'accoppiamento ai Quarti contro Stella Azzurra non ci ha certo agevolato. Faccio ai romani i miei più sinceri complimenti, sono una squadra di grande fisicità ma anche grande talento. Non posso recriminare nulla ai miei ragazzi, la Finale Nazionale è un obiettivo importante per loro. Spero che questa esperienza meravigliosa li faccia crescere non solo come giocatori ma come uomini".
STELLA AZZURRA ROMA - UNIVERSO TREVISO BASKET 85 - 69 (21-18, 42-27, 69-47, 85-69)
STELLA AZZURRA ROMA: Eze* 18 (4/9, 2/2), Motta, Spagnolo NE, Nafea 1 (0/0, 0/0), Pene'* 17 (8/13 da 2), Romano 10 (5/14 da 2), Nzosa* 16 (8/14 da 2), Gianni, Reale* 11 (4/9, 0/2), Camponeschi, Faloppa* 12 (6/12 da 2). All. D’Arcangeli
Tiri da 2: 35/74 - Tiri da 3: 2/5 - Tiri Liberi: 9/16 - Rimbalzi: 52 17+35 (Pene' 13) - Assist: 20 (Nzosa 5) - Palle Recuperate: 3 (Reale 2) - Palle Perse: 16 (Pene' 6)
UNIVERSO TREVISO BASKET: Cifonelli 3 (0/1, 1/1), Akele 2 (1/2 da 2), Adobah* 4 (1/3 da 3), Nardin 4 (2/4 da 2), Cecchetto, Volpato, Bettiol* 18 (7/16, 0/1), Durante* 16 (5/11, 2/4), Piccin* 10 (0/6, 2/3), Coassin, Antignati, Poser* 12 (3/5, 2/4). All. Galigani
Tiri da 2: 18/47 - Tiri da 3: 8/19 - Tiri Liberi: 9/14 - Rimbalzi: 32 5+27 (Durante 8) - Assist: 9 (Adobah 4) - Palle Recuperate: 8 (Adobah 3) - Palle Perse: 15 (Adobah 4) Arbitri: Castellano V., Zaniboni F.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento