Blukart: scelti i numeri di maglia per la stagione 2018/19

Ecco con quali numeri sulla canotta scenderanno in campo i ragazzi della Blukart nella prossima stagione. Abbiamo chiesto ad ognuno di loro di spiegarci il motivo della propria scelta ed abbiamo scoperto, come spesso succede, storie, scaramanzie e sentimenti.
#2 Alberto Apuzzo: “non c'è un motivo particolare che mi ha spinto a scegliere questo numero. Il numero che ho utilizzato fino ad oggi era già stato preso e quindi mi sono orientato sul 2 per il solo fatto che è un numero che mi piace”
#7 Ferdinando Nasello: “Come lo scorso anno avrò ancora il 7. L'ho scelto perché mi piace come numero ed inoltre è il giorno di nascita di Vasco”.
#8 Andrea Mazzucchelli: “Questo numero non ha un particolare significato per me. Avevo il 7, numero con cui giocava mio padre a pallacanestro, ma era già occupato da Nasello per cui ho optato per l'8, ma sono sicuro che mi porterà altrettanta fortuna”.
#11 Alberto Benites: “Come nelle scorse stagioni avrò il numero 11. L'ho scelto perché Isiah Thomas dei vecchi Pistons è tra i miei giocatori preferiti. Inoltre lo ha sempre indossato anche Tommaso Tempestini, un grande play con cui peraltro ho avuto la fortuna di giocare insieme lo scorso anno”.
#14 Francesco Morciano: “E' il numero che avevo l'anno scorso ed ho voluto continuare con quello”.
#17 Jacopo Preti: “Il 17 è il numero che ho avuto nelle giovanili ma la mia scelta è stata rafforzata dal fatto che questo numero l'aveva un mio amico che purtroppo non c’è più. Una motivazione un po' personale ma per me molto profonda”.
#19 Carlo Trentin: “Negli ultimi due anni ho sempre avuto il 19, numero al quale mi sono affezionato. Ero indeciso quest'anno di prendere il 33 visto il mio cognome, ma alla fine ho scelto di restare fedele al 19”.
#22 Stefano Capozio: “Avrò ancora il 22 perché quando facevo le giovanili nel San Miniato avevo scelto il 22 ed ho voluto continuare questa tradizione del numero”
#69 Simone Lasagni: “Ho preso questo numero dal 2015 quando un mio amico è venuto a mancare e lui utilizzava questo numero nella sua squadra di football americano! Questa scelta deriva dal fatto di volerlo portare con me nel mio “viaggio” .
#88 Michele Magini: “L’88 è il mio anno di nascita!! Non c’è un motivo particolare ma il numero con cui ho giocato gli anni scorsi era già preso da chi è in questa squadra è da più anni di me, quindi va benissimo l’88, almeno tutti sanno chi è il più “vecchietto”.
Per i nostalgici ricordiamo che nel prossimo campionato torneranno al PalaFontevivo alcune casacche già indossate nel recente passato da giocatori dell'Etrusca, a cominciare da quella #2 che lo scorso anno fu di Tommaso “Tommy” Tempestini, per poi proseguire con le #8 e #17, appartenute rispettivamente a Santiago “Tato” Bruno e a Giancarlo “Gianca” Pagni nel primo campionato di serie B; la #14 indossata da Davide “Doverino” Doveri nella vittoriosa stagione di C Nazionale, e prima di lui da Filippo “Pippo” Carloni in C Regionale; per concludere con la #19 portata sulle spalle da Francesco “Suso” Susini per tre stagioni, dal 2012 al 2015, due delle quali culminate in due promozioni consecutive, in C Nazionale e in serie B.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento