Il Derby del PalaPoggetti è un tripudio Rossoblu!

Il Basket Cecina si aggiudica il “derby della costa” giocato in infrasettimanale e con la concomitanza con il mercoledì della Champions League ma con un grande afflusso di pubblico sugli spalti a sostenere le due squadre. Il clima è già molto caldo prima della gara con le due tifoserie che poi inciteranno costantemente i loro beniamini per tutti i 40 minuti, oltre ai tipici sfottò tra di loro. I rossoblù di Montemurro conquistano due punti importanti dopo aver dominato a lungo la gara, con l’unico rammarico dello scarto finale che poteva essere più ampio se l’ultimo minuto di gioco non fosse prevalsa l’euforia a discapito della concentrazione. Un distacco in doppia cifra, che si è materializzato varie volte nel corso della gara, avrebbe fotografato meglio la partita che le due squadre hanno affrontato mettendo in campo tutte le loro migliori caratteristiche ma nella quale Cecina è stata più continua, mettendo grande cuore e grinta. Come ogni derby che si rispetta la partita è stata contratta all’inizio, poi ha avuto uno sblocco a partire dalla seconda metà del secondo periodo con l’allungo rossoblù che i piombinesi non sono stati più capaci di rintuzzare anche se in diversi frangenti hanno messo a segno dei mini parziali. Montemurro ha trovato a turno protagonisti diversi, con Gaye, Biancani, Forti e Gigena nell’ordine che hanno mantenuto saldo il vantaggio dei padroni di casa, ma è stato importante soprattutto il gioco di squadra con un Mennella che per una sera ha smesso i panni del realizzatore per dedicarsi alla difesa, contrastando efficacemente giocatori con maggiore esperienza e con Salvadori e Spera che si sono alternati con efficacia nella marcatura di un uomo esperto come Persico. I rossoblù hanno avuto numeri migliori dei “cugini” piombinesi in tutte le statistiche ad eccezione di quella dei rimbalzi, dove ha prevalso la formazione di Andreazza, ed hanno meritato il successo come ha sottolineato anche lo stesso coach avversario nel dopogara. La cronaca: il coach piombinese dimostra di aver fatto i “compiti a casa” e parte con Bazzano al posto di Pedroni per incollarlo al temuto Mennella, mentre Montemurro si affida allo stesso quintetto iniziale, tenendo gli esperti Biancani e Gigena di rincorsa dalla panchina. L’inizio è colmo di errori al tiro da ambo le parti con il punteggio che al 5° minuto è sul 4 – 4 e alla prima sirena sull’8 – 8, con assoluto equilibrio. Nella seconda frazione ancora equilibrio fino al terzo minuto, poi si sblocca il tiro pesante di Gaye che ne mette due di fila e costringe coach Andreazza al timeout. Quando si torna in campo Piombino risale dal – 5 al – 1 e poi passa in vantaggio sul 19 – 20 quando il cronometro indica il sesto minuto q e questa volta è coach Montemurro a chiamare il timeout. Come Piombino anche il Basket Cecina esce bene dalla sospensione e torna a segnare da oltre l’arco, prima con Barontini e poi di nuovo con Gaye con Biancani che firma il + 7 al 18esimo e Gaye che allunga a + 9, che Piombino accorcia a – 6 con i liberi di Pedroni e Fratto prima dell’intervallo. Dopo la sosta si riparte con Biancani che realizza due triple intervallate da un canestro di Mazzantini, e Cecina raggiunge per la prima volta il vantaggio in doppia cifra. La formazione ospite non ci stà e si riporta sino a – 4, poi nuovo allungo cecinese e nuova rimonta avversaria con le ultime azioni che vedono un nuovo protagonista in casa Basket Cecina, Forti, che con 5 punti consecutivi porta i suoi a + 8 all’ultimo intervallo. L’ultimo quarto si apre con una tripla di Gaye, alla fine 4 / 6 per lui, e nuovo vantaggio in doppia cifra che poi torna anche per la tripla di Forti che sfrutta bene un blocco di Salvadori. Con Piombino che porta costantemente il pallone sotto canestro dove Persico è pericoloso, Cecina si affida all’esperienza di Mario Gigena che prima mette due triple e poi realizza anche dalla media per mantenere costantemente il vantaggio in doppia cifra, Per i rossoblù arriva anche il + 17 a 3 minuti dalla fine ma Piombino dimostra tutto il suo orgoglio, specialmente con capitan Iardella, e non si arrende limando in gran parte lo svantaggio dalla lunetta e dal campo con il capitano che segna 8 degli ultimi 11 punti della squadra. Alla fine grande festa con una tifoseria veramente encomiabile per il sostegno durante tutta la gara e con gli abbracci dei rossoblù tra di loro e con il pubblico. Per il Basket Cecina un successo di voglia e che porta grande motivazione, ma anche la certezza che la stagione è molto lunga e per poter confermare la posizione in classifica è necessario continuare con lo stesso spirito e la stessa abnegazione ad iniziare già dall’incontro in programma sabato prossimo per la 5a giornata quando alle 20.30 sarà protagonista sul parquet della Robur Varese.
Basket Cecina 73 – Basket Golfo Piombino 67
Parziali: 8-8, 24-15, 19-20, 22-24
Progressivi: 8-8, 32-23, 51-43, 73-67
Il tabellino: Basket Cecina – Forti 12, Bianco, Gaye 17, Guglielmi, Biancani 12, Spera 4, Mennella 4, Del Monte, Barontini 3, Gigena 14, Salvadori 7, Filahi. All. Montemurro – Ass. Pio
Basket Golfo Piombino – Riva, Pedroni 5, Iardella 13, Procacci 15, Bazzano, Persico 10, Molteni, Fratto 10, Mazzantini 6, Bianchi 8, Carpitelli, Mezzacapo. All. Andreazza – Ass, Formica
Arbitri: Bonetti e Cassinadri.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento