Una grande partita non basta per espugnare Piombino: 74-70

Il primo derby della stagione termina con una sconfitta, con tante recriminazioni per l'espulsione di Migliori a 4' dalla fine ed una buona prestazione collettiva. I due punti vanno alla Solbat (74-70) che gestisce meglio i palloni decisivi e che alla fine capitalizza l'enorme superiorità sotto canestro: 45-31 il totale rimbalzi, con il solo Fratto a quota 17. Coach Tonfoni aveva chiesto ai ragazzi una prestazione di carattere dopo le due pesanti sconfitte lontano da casa. E sin dalla prima azione Meini & co. dimostrano di essere sul pezzo. La gara scivola via sul filo dell'equilibrio, con Piombino che dopo un inizio veemente inizia a faticare a tessere la sua tela. Merito di una difesa rossoblù che lavora bene sulle linee di passaggio e porta l'attacco avversario su territori inesplorati, tanto che Procacci fatica a dare ritmo e sono i secondi tiri a tenere a galla la Solbat. Dopo 5' siamo 10-11, al 10' il tabellone recita 18-17. In attacco i rossoblù alternano transizione a gioco ragionato, Migliori spara a salve nei primi 20' e sono Galli, Giorgi e Meini a guidare lo scout. Piombino al 15' prova un primo scossone con Bianchi e Procacci (35-28), ma sono ancora Giorgi e Meini a suonare la carica e ad ispirare il break di 14-4 che ribalta il punteggio a nostro favore fino al 35-40 con cui si chiude il primo tempo. Nella ripresa Piombino dimostra di aver riordinato le idee e lentamente rosicchia lo svantaggio e torna a condurre, seppur non con margini esorbitanti. I rossoblù non fanno in tempo a toccare il massimo vantaggio (38-44, ancora Giorgi) che iniziano ad accusare molte difficoltà in attacco, perdendo palloni e non trovando più tiri puliti. Per Piombino salgono in cattedra Persico e Fratto, che fanno il vuoto in area e guidano il break di 15-2 che porta i gialloneri sul +7 (53-46 28'). Moretti segna subito il -5 rompendo un digiuno di 6 minuti, ma il 21-12 del terzo quarto è favorevole a Piombino, che entra negli ultimi 10' in vantaggio (56-52). Da qui si battaglia su ogni pallone, su ogni possesso. Le difese prevalgono nettamente sugli attacchi, Piombino sbaglia qualche tiro aperto ma riesce a contenere le folate avversarie (60-56 al 34'), finchè Meini e Migliori scrivono due lampi, un 6-0 che a 4'52" dalla fine porta i rossoblù in vantaggio (60-62). Qui arriva il fallo antisportivo a Migliori con conseguente espulsione, i rossoblù barcollano e Piombino sigla il 11-2 che decide la gara, chiuso da una tripla di Mazzantini (71-64). C'è ancora spazio per l'ultima reazione rossoblù firmata Galli e Meini, a 4" dalla fine Giorgi recupera palla e riporta Montecatini a -3 (73-70), ma l'ultimo fallo (dubbio) su Iardella mette la parola fine al match.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento