Arriva a Valdera il primo stop per Donoratico

Pallacanestro Valdera - Dispensa di Campagna Donoratico: 95-80
(31-16; 44-44; 70-57)
Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 3, Fagiolini, Storti 6, Bottoni 22, Manetti 5, Spinelli 16, Guidotti 11, Biagioni ne, Pistillo 8, Batistini 2, Creatini 4, Partigiani 4. All. Parcesepe, vice Gucci.
Capannoli - Prima sconfitta stagionale per la Dispensa di Campagna Donoratico, uscita battuta dal campo della Pallacanestro Valdera. Partita piacevole e ad alto punteggio, iniziata nel segno dei locali: i fratelli Rubini ci mettevano infatti davvero poco per ingranare, spingendo la truppa di Scocchera sul +16 dopo sei minuti di gioco. Una timida reazione di Guidotti e Spinelli teneva un Donoratico troppo soft in linea di galleggiamento, ma Gambini e compagni sembravano controllare il ritmo senza troppi patemi braccando a vista Pistillo. La svolta arrivava nella seconda frazione, quando gli ingressi di Bartolini (centellinato per guai fisici), Bottoni (il migliore tra i gialloblu) e Creatini ribaltavano la partita come un guanto: era soprattutto quest'ultimo a mettere benzina nel motore della squadra di coach Parcesepe, piazzando quattro punti consecutivi (conditi da 5 rimbalzi e 3 recuperi) ed aumentando nettamente l'intensità difensiva. La Dispensa iniziava così a macinare gioco e a rifarsi sotto, trovando addirittura il vantaggio (36-38) grazie ad un contropiede chiuso da Spinelli. Con tre minuti da giocare prima dell'intervallo lungo, tuttavia, un episodio condizionava il match: in contrasto da più azioni, Creatini e Bargelli si agganciavano. Ad avere la peggio era il giovane del Donoratico, che cadendo finiva calpestato in pieno volto (con segni visibili) dal playmaker biancoblu: il duo in grigio sanzionava però la guardia ospite con un antisportivo, quando uno screzio verbale di quest'ultimo con l'avversario coinvolto (decisamente più malizioso nella circostanza) ne induceva l'espulsione. La partita, di conseguenza, aveva un paio di minuti di sbandamento, prima che un bel canestro di Partigiani portasse le squadre negli spogliatoi sul 44-44. Al rientro quattro minuti di brutta pallacanestro segnavano entrambe le compagini: nessuno riusciva più a segnare, ma a sbloccare i conti ci pensava un grande Michele Mariani che, con due bombe, apriva un parziale di 9-0 destinato a trascinarsi fino alla fine. La partita, di fatto, finiva qui, con Valdera a tratti dilagante sulle ali di Cartacci, Rubini e Porcellini ed un Donoratico aggrappato con le unghie e con i denti alle iniziative di uno stoico Niccolò Bottoni (nella foto, 22 punti). Nell'ultimo quarto gli ospiti avevano un nuovo sussulto di orgoglio con Storti, Batistini, Manetti e Partigiani, ma una bomba con fallo di Mariani mandava i titoli di coda sancendo la meritata e netta vittoria locale. Una partita che si preannunciava complessa e che così è stata, giocata contro una squadra davvero forte, ben allenata e costruita per vincere. Ad ogni modo, nessun dramma: sabato, contro Mosummano, un altro match difficilissimo per provare a ripartire subito e restare nell'attuale terzetto in testa alla classifica, portandoci dietro le tante cose positive uscite anche da questa sconfitta. Forza ragazzi!

Basket Donoratico
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento