Basket Golfo parte la caccia ad una grande impresa (le dichiarazioni di Persico e Iardella)

Vincere in trasferta non è mai facile, ma farlo al Palabasletta di Vigevano sarebbe un’autentica impresa
Cosa aspetta il Basket Golfo alla ricerca del suo primo successo stagionale in trasferta?
Un palazzetto, fra i più caldi dell’intera serie B, non a caso è chiamato la Salonicco d’Italia, con una numerosa tifoseria organizzata, i Fedayn, i Boys, la Fossa Ducale, i Bulldog e gli Ultras Vigevano. Passione che nasce dalla grande tradizione cestistica di questa città, due promozioni e due stagioni in serie A1 nel nel 1961/62 e nel 1978/79, una lunga militanza in A2, una Coppa Italia in A dilettanti, conquistata nel 2009, seguita dalla promozione in Legadue.
Nel 2010 non si iscrive al campionato di Legadue e per tre lunghi anni Vigevano rimane senza basket. Nel 2013/14 la ripartenza dalla serie D e la rapidissima scalata, fino alla serie B, conquistata con un en plein di vittorie nella stagione 2017/18. Il parquet di Vigevano non conosce sconfitta dall’aprile del 2017, ultima giornata del campionato di C gold, quando, con il terzo posto già matematicamente sicuro e senza più obiettivi, perse in casa con una squadra di mezza classifica, la Virtus Cermenate, da allora le vittorie consecutive in casa sono state ben 25. Benchè gran parte siano arrivate nella categoria inferiore, questo dimostra che vincere a Vigevano è veramente un’impresa.
Abbiamo chiesto ai nostri due giocatori più esperti Persico e Iardella, cosa dobbiamo fare per affrontare al meglio questa trasferta e come migliorare il nostro rendimento fuori casa.
Edoardo Persico: Ricette particolari non ce ne sono, bisogna solo continuare il lavoro che stiamo facendo fin dall’inizio, preparando bene le partite, compattarci e limitare i cali che abbiamo durante i match, bisogna comunque sempre tener conto che ci sono anche gli avversari. Bisogna avere più fiducia e consapevolezza dei nostri mezzi, dobbiamo fare ancora meglio in difesa, perché questo poi ci fa fare bene anche in attacco. Sappiamo che Vigevano è un campo caldo e li bisogna ancor più mantenere la lucidità, la concentrazione nelle piccole cose. I mezzi per far bene ce li abbiamo, non dobbiamo guardare alla singola partita, ma al percorso e a come arriveremo alla fine.
Alessio Iardella: Sicuramente essendo un campionato molto equilibrato è sempre più difficile vincere in trasferta, per il semplice fatto che spesso le squadre anno una marcia in più di fronte il proprio pubblico. Noi stiamo lavorando bene, abbiamo per ora perso due partite contro due buone squadre e faremo sicuramente tesoro dei nostri errori. Certo Vigevano non è il campo più facile da affrontare ma sicuramente venderemo cara la pelle. Dal punto di vista psicologico bisogna essere più concentrati nei momenti di difficoltà e cercare di regalare meno possibile agli avversari, visto che i parziali negativi in trasferta sono difficili da recuperare, dal punto di vista tecnico posso dirti che prepariamo molto bene le partite con Marco.

Stefanini Stefano
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento