Chiesina non passa al PalaCecioni. Per la Fides Pallacanestro Livorno altri due punti col brivido

PBC FIDES PALLACANESTRO LIVORNO 81
DON CARLOS CHIESINA BASKET 76
Parziali 18-14 ; 45-28 ; 64-47 ; 81-76
Arbitri Parigi Mattia e Puocci Ubaldo di Firenze
Tabellini
Fides Pallacanestro Livorno Zecca 12, Bertolini 8, Botteghi 11, Lorenzini A. 4, Buselli 6, Giannetti 12, Mori 8, Lorenzini L., Sidoti 5, Paolini 15. All. Caverni E.
Chiesina Basket Salani 6, Moroni, Bulleri 25, Rivi 11, Martunas, Bagnoli 5, Parrini 10, Puccinelli 10, Lepori 4, Santacroce 5, Iozzelli 2, Bettarini. All. Guelfi L. Ass. Giusti R.
Avanti per tutta la gara, anche con ampi margini, i ragazzi di Caverni si fanno rimontare ancora una volta nel quarto quarto, rischiando una beffa persino peggiore di quella subita due settimane prima contro Valdicornia. Primo quarto equilibrato con la Piccolo Birrificio Clandestino che prova a spingere sull’acceleratore e ad alzare i ritmi, contro una Chiesina che predilige ritmi più compassati, per permettere a Rivi e Moroni di sfruttare al meglio le loro qualità. Moroni che, tuttavia, è costretto ad abbandonare il campo per infortunio dopo pochi minuti di gioco. Su sponda livornese ottimi gli inizi di Zecca e Paolini, bravi ad approfittare degli spazi concessi in transizione dalla difesa degli Wildcats. Il primo quarto si chiude sul +4 per i padroni di casa (18-14). Più si alza il numero dei possessi, più gli ospiti fanno fatica a contenere le folate dei bianco-azzurri di capitan Lorenzini, soprattutto quando dalla panchina Caverni scatena la cavalleria: Bertolini, Giannetti e Mori lanciano il parziale del secondo quarto che porta i labronici avanti anche di 20 lunghezze, prima di chiudere sul +17 al suono della sirena dell’intervallo (45-28). Chiesina, al rientro in campo, tenta di ricucire lo strappo: è Bulleri a trascinare i suoi a suon di canestri impossibili. Alle realizzazioni della talentuosa guardia classe ’99, rispondono nella seconda parte del terzo quarto Botteghi e Giannetti, ristabilendo la situazione di inizio frazione, +17 Fides (64-47). La partita sembra chiusa, ma i bianco-rossi non hanno alcuna intenzione di alzare anzitempo bandiera bianca. I livornesi, come era successo due settimane prima contro Valdicornia, peccano di superficialità e prendono sottogamba la rimonta di Puccinelli e compagni. Gli Wildcats, in piena fiducia e con l’inerzia tutta dalla loro parte toccano anche il -1 a circa un minuto dalla sirena finale, prima che un glaciale Paolini, autore degli ultimi 6 punti per i padroni di casa, scacci il fantasma di una sconfitta che avrebbe avuto del clamoroso. Migliore in campo per la Piccolo Birrificio Clandestino è proprio Paolini, autore di una gara solida e di canestri pesantissimi nel finale. Da sottolineare l’impatto di una panchina che segna più della metà dei punti totali, con ottime prestazioni di Bertolini e Giannetti. Adesso turno infrasettimanale a Calcinaia mercoledì 7 novembre, test che impegnerà la truppa di Caverni su uno dei campi più ostici del girone B.

Fides Pallacanestro Livorno
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento