È tempo di derby per la Blukart che domani sfida l'Use Empoli al PalaLazzeri

Barsotti: "Empoli è un campo ostico ed avranno grande voglia di rivalsa. Ci vuole una grande prestazione, dal punto di vista tecnico e fisico."
È tempo di derby per l'Etrusca, che domani, sabato 17 novembre alle 21.00, al Palalazzeri di Empoli, affronterà l'USE, una gara sempre molto sentita nell'ambiente di San Miniato. In queste stagioni di serie B le sfide tra la squadra di coach Barsotti e la compagine empolese sono sempre state sfide dall'alto tasso agonistico, con una splendida cornice di pubblico, sia nel settore locali che nel settore ospiti, vista la vicinanza tra le due città. Quest'anno Use ed Etrusca si incontrano con due condizioni completamente diverse: se l'Etrusca arriva alla sfida di sabato con un cammino invidiabile in questo primo scorcio di stagione, con cinque vittorie in sette partite, Empoli, ha collezionato quattro sconfitte in sette gare e arriva al derby con due sconfitte nelle ultime due gare, contro Omegna ed Oleggio e vorrà in tutti i modi riprendere il cammino. Ma i derby in tutti gli sport sono da sempre gare indecifrabili e poco conterà il cammino svolto fino ad oggi in campionato dalla palla a due di sabato sera. La squadra allenata dal confermato coach Giovanni Bassi ha confermato tantissimo del roster della stagione scorsa con solo due innesti nel mercato estivo. Il giocatore più importante dell'Use è senza dubbio il lungo Gabriele Giarelli: classe 1993, vecchia conoscenza Etrusca, dove ha trascorso una stagione due anni fa, è il perno della squadra di coach Bassi e in questa stagione viaggia sulla media di 18 punti a partita. Sugli esterni Empoli può contare sulla solidità ed esperienza di Filippo Giannini, tiratore micidiale dall'arco, insieme alla new entry Corbinelli, e sulla freschezza di Lorenzo Raffaelli, classe 1999, prodotto del vivaio Use. Altra vecchia conoscenza del basket sanminiatese è Sebastiano Perin, atleta fenomenale e difensore formidabile, che dà un contributo importante in ogni frangente della gara, insieme alla fisicità del nuovo arrivo Stefanini. Sotto le plance la squadra empolese può contare sulla stazza di Botteghi e sulla grinta di Daniele Sesoldi, bandiera della squadra in queste ultime stagioni. "Empoli è un campo durissimo da sempre e troveremo una squadra con grande voglia di rifarsi, dopo un inizio di campionato non brillante" presenta così la gara coach Barsotti "Dovremo essere mentalmente pronti ad affrontare la gara, mettendo il cuore oltre l'ostacolo, visto l'ennesima settimana difficile che abbiamo dovuto affrontare per far fronte ad infortuni ed acciacchi, che non ci ha permesso di lavorare nelle migliori condizioni. Sappiamo che il giocatore più pericoloso è senza dubbio Gabriele Giarelli, che è il fato offensivo della squadra e sta facendo un inizio di stagione brillante, insieme al giovane Raffaelli che sta dimostrando, partita dopo partita, di essere il miglior under del girone. La nostra partita non può prescindere dal limitare il talento di questi due giocatori, ma quando parliamo di Empoli parliamo di una squadra completa in ogni reparto: per fare risultato in un campo come quello del Palalazzeri ci vorrà un'Etrusca pronta ad una battaglia lucida dal punto di vista tecnico, ma soprattutto, una gara fisica di alto livello, senza risparmiarsi su ogni pallone.".

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento