Fiorentina vince ancora, battuta Montecatini al Palaterme

Niccolai: “Pronti e lucidi in attacco contro la zona. Risultato importante, ma dovevamo chiuderla prima".
Successo convincente per la Fiorentina Basket che ieri ha espugnato il Palaterme, finora imbattuto, riuscendo ad aver la meglio su una combattiva Montecatini Terme Basketball. 75-78 il risultato finale. “Una vittoria importante, ma dovevamo chiuderla prima, abbiamo rischiato di regalare una partita dove siamo stati quasi sempre avanti nel punteggio anche con vantaggi di 10/15 punti, abbiamo avuto la possibilità di suggellare il match in anticipo ma in quelle situazioni non siamo stati duri mentalmente, abbiamo sbagliato tiri facili e concesso canestri su situazioni che conoscevamo bene. Merito anche di Montecatini che ha lottato senza mai mollare fino alla fine, realizzando fra l'altro canestri difficili, frutto di prodezze individuali da sottolineare, come quello nel finale di Meini", ha detto coach Andrea Niccolai commentando la partita. "Abbiamo giocato una buona partita - prosegue il coach – contro la difesa individuale prendendo vantaggi dalle situazioni che avevamo preparato in settimana, quando poi sono passati a zona siamo stati sempre pronti e lucidi ad attaccare con efficacia costruendo tiri ad alta percentuale. Direi che siamo stati spesso in controllo, ma le giocate di Guido Meini e qualche nostro errore gratuito hanno tenuto Montecatini in partita nel secondo tempo. Bisogna fare i complimenti a Guido perché ha fatto davvero una partita straordinaria; ho giocato con lui, lo conosco bene ed avevo avvertito i ragazzi che era capace di una prova di grande personalità. Su di lui eravamo pronti in difesa - continua il tecnico viola - ma ha fatto dei canestri davvero contrastati e difficili. Non dimentichiamo che è un fuoriclasse per la categoria, non è un caso se è stato protagonista per oltre dieci anni di serie A. Fortunatamente ha sbagliato il tiro libero del pareggio e questo ci ha permesso di evitare i supplementari". "Sapevamo – ha spiegato il coach - che sarebbe stata molto dura, perché Montecatini in casa non ha mai perso, è una squadra che gioca con grande energia ed orgoglio. In più le assenze hanno compattato il gruppo ed innescato una leggerezza emotiva che favorisce prestazioni massimali ed esalta le caratteristiche di una squadra giovane come quella termale. Per noi questo è un successo davvero pesante: andare a vincere al Palaterme non sarà facile per nessuno, quindi è un risultato che ha un valore aggiunto nei confronti delle nostre avversarie dirette, come per esempio Vigevano che a Montecatini ha già perso". “Gare come queste – ha aggiunto Niccolai - sono molto preziose per la crescita di un gruppo come il nostro: diversi nuovi giocatori non sono abituati a lottare per i primi posti, con la necessità di essere sempre prontissimi e preparati in ogni partita, per non lasciare punti per strada. Su questo insisteremo perché sappiamo che una mentalità vincente si costruisce lavorando duro in palestra allenamento dopo allenamento. Questa partita è inoltre molto utile perché ci da informazioni importanti su come i nostri giocatori rispondono di fronte a certe sollecitazioni". La squadra viola quindi arriva da prima in classifica, in coabitazione con Omegna, alla sfida di domenica prossima contro Gessi Valsesia, gara che sarà la prima per la Fiorentina Basket al Mandela Forum, il più importante palazzetto dello sport della città, impianto simbolo per il basket fiorentino. “È bello arrivare a questo appuntamento con sette vittorie consecutive e con un trend positivo di risultati – ha concluso Niccolai -. Oggi siamo nettamente sopra le previsioni, non era preventivabile essere così in alto in classifica dopo essere stati costretti a rivoluzionare la squadra in estate. Sappiamo bene che è un risultato solo parziale, favorito dalle due partite casalinghe vinte con Omegna e San Miniato. Intanto prendiamo con fiducia questo trend è arriviamo con il 'vestito buono' all'appuntamento del Mandela Forum. Una partita importante per noi, anche metaforicamente per quello che questo impianto significa per il basket a Firenze. Vogliamo ed organizzatemi un evento che sia una festa della pallacanestro fiorentina. Ma senza dimenticare che prima di tutto è una partita importante da vincere per continuare la nostra corsa".

Omero Cambi
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento