La Gioielleria Mancini rialza la testa e fa suo un derby surreale

La partita dura due quarti poi la coppia arbitrale decima Bottegone, intervengono pure i Carabinieri. Secondo derby stagionale che richiama un folto pubblico in tribuna malgrado il turno infrasettimanale e la concomitanza con la Champions in TV. Come ormai ci ha abituato, Maccione apre anche questo inedito derby con un gioco da 3 punti (canestro e fallo), subito dopo Martelli trasforma in punti un rimbalzo offensivo. Bottegone risponde ma Martelli domina l’area avversaria. Monsummano sbaglia troppo e Bottegone prima accorcia a me poi sorpassa con una bomba di Paci. Martelli impatta ma il quarto scorre in sostanziale equilibrio con le due squadre che si alternano nei vantaggi. Vezzani ruba palla e s’invola in contropiede ma Paci impatta nuovamente. Navicelli colpisce dall’arco dei 6,75 poi Luciano segna da due nel pitturato. Bottegone tenta di arginare il buon momento dei blu-amaranto ma Bellini esplode la bomba, poi Mignanelli dalla media fissa il risultato del primo quarto sul 22-16. Calderaro colpisce da 3 in apertura secondo quarto poi Maccione dalla lunetta porta il vantaggio in doppia cifra poi l’ex di turno Barneschi arrotonda. Mugnai si erge a protagonista e piazza due bombe consecutive ma Testa da nuovo ossigeno ai ciabattini. Monsummano non è preciso dalla lunetta e Bottegone rientra a -2 ancora con una bomba ancora di Mugnai (saranno 12 i punti consecutivi della forte ala giallonera). Coach Matteoni chiama il minuto di sospensione e al rientro Navicelli segna dopo un lungo periodo di digiuno poi Vezzani segna in tap-in. Bottegone risponde ma ancora Vezzani colpisce da 3. Bellini segna una bomba impossibile sulla sirena e in un amen Monsummano è nuovamente a +10. Su un fallo fischiato a favore dei Monsummanesi succede il finimondo: in rapida successione viene fischiato tecnico a Mugnai (fino a qui protagonista indiscusso della partita) e subito dopo espulso, successivamente l’arbitro caccia accompagnatore e allenatore. Monsummano prende il largo. e alla fine del secondo quarto il punteggio è sul 48-32. Si riparte dopo il riposo lungo con due liberi a favore di Monsummano a causa di un’ulteriore espulsione comminata a Bottegone. Monsummano vola a +23 e la partita pare virtualmente chiusa. I giovani di Bottegone comunque lottano con il coltello fra i denti e chiudono il parziale con un dignitoso 69-54. Ultimo quarto di una partita surreale dove intervengono pure i carabinieri (su sollecito arbitrale), nonostante tutto le due squadre si fronteggiano a viso aperto. Bottegone è decimato ma deciso a vender cara la pelle. Bellini si accende e Monsummano torna a distanze rassicuranti, Vezzani segna la bomba del +19 a 5’ dal termine. La partita scorre via senza particolari scossoni con Monsummano che fa suo il secondo derby stagionale per 85-71. Peccato per l’epilogo di una partita che si preannunciava spettacolare, onore Bottegone che ha tenuto testa ai monsummanesi con una “banda” di giovani grintosi malgrado le difficoltà.
Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano 85
Bottegone Basket 71
Parziali: 22-16; 48-32; 69-54
Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano: Barneschi 1, Vezzani 14, Marchetti, Calderaro 5, Maccione 8, Alikalfic, Navicelli 8, Bellini 22, Luciano 6, Mignanelli 4, Martelli 10, Testa 7. All. Matteoni
Bottegone Basket: Martini 17, Mugnai 16, Ferretti, Cappellini 2, Allegria, Paci 13, Amerighi 14, Banchelli F. 4, Banchelli E. 4, Vannacci, Lovino. All.: Ribeiro

Ufficio Stampa Gioielleria Mancini Shoemakers Basket Monsummano
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento