Straordinaria vittoria all’overtime del Sei Rose sul campo del Follonica.

Raugi match-winner in un finale al cardiopalmo.
BASKET FOLLONICA 62
INEOS ROSIGNANO 63
Parziali : 8-11; 15-12; 15-15; 14-14; 10-11
Arbitri : Ricciuti di Livorno e Pastorelli di San Vincenzo
Il Sei Rose basket Rosignano espugna il campo del Follonica nel big-match valevole per la 7° giornata di andata del campionato di Promozione Girone D e lo fa dopo un finale-thrilling, decisamente vietato ai deboli di cuore, al termine di un tempo supplementare necessario per definire la vincente di una partita che ha vissuto costantemente sul filo dell’equilibrio tra giocate spettacolari ed errori su entrambi i fronti. Il Sei Rose ha sviluppato una eccellente difesa durante tutta la gara ma non è riuscita a prenderla in mano con decisione complici le percentuali bassissime di tiro sia dal campo che dalla lunetta. Questo concetto emerge chiaro nel primo quarto quando nonostante l’energia che ha portato a ben 7 recuperi e nonostante il “bonus” degli avversari dopo neanche 4 minuti il Sei Rose ha segnato appena 11 punti contro gli 8 del Follonica, un Follonica che nel secondo quarto aggiusta leggermente il tiro ed impatta all’intervallo: 23-23. I secondi venti minuti sono un continuo sussulto di emozioni con le due squadre che provano a prendere in mano la gara senza concretizzare nessun vantaggio credibile. Il primo vero break significativo lo piazzano i padroni di casa al 36’: 49-43. Un tripla di Casella tiene gli ospiti a contatto: 49-46 ma il tiratore locale Dolenti a 2’40” segna un altro pesantissimo canestro da 3 punti che riporta a 6 le lunghezze di vantaggio locali: 52-46. Il Sei Rose non ci sta, recupera palloni con il pressing, segna liberi importanti dalla lunetta e con un canestro di Raugi da sotto misura a 45” secondi dal termine impatta sul 52-52. Follonica sbaglia in attacco e il Sei Rose ha la possibilità di vincere. Con 16” da giocare si va da Scammacca che subisce fallo a 7” dal termine. Il tiratore solvayno sbaglia entrambi i tiri liberi ma la “preghiera” dei grossetani si stampa sul ferro. Nel tempo supplementare il copione non cambia. Follonica prova a scappare: 58-55 a 3’23”. Per più di due minuti non si segna finchè La Placa a 1’09” piazza una tripla di capitale importanza che impatta nuovamente il match: 58-58. Sull’altro lato il solito Dolenti segna un canestro in uscita da un blocco: 60-58 ma il solito monumentale Gianluca Casella firma una partita d’autore con una “triple” frontale a 45” dal termine: 60-61. Il Sei Rose commette fallo su Dolenti che segna due liberi pesantissimi a 23” dal termine: 62-61. C’è ancora tempo per un time-out di coach Montagnani e per un ultima azione. Follonica chiaramente non può commettere fallo e il Sei Rose confeziona il capolavoro: tutti i giocatori in campo toccano la palla che arriva a Giuliano Raugi il quale sulla sirena segna il canestro-partita: 62-63, game-set-match ! Una vittoria che permette al Sei Rose di rimanere in testa alla classifica in solitudine con la conquista di due punti importanti sul campo di una diretta concorrente per le posizioni di vertice, ottenuti peraltro senza Checchi ed Isetto, i due infortunati della gara di Livorno.
Il prossimo impegno vedrà il Sei Rose tornare sul proprio parquet, alla Tensostruttura Rudi Luperini, Domenica 2 Dicembre alle ore 18 per affrontare il Grosseto.
TABELLINO :Spadaccini 12, Campana, Caccia 1, Marabotti, Oradini 2, Arzilli 4, Scammacca 12, Raugi 15, La Placa 8, Casella 9, Venni, Golfarini. All. Montagnani Ass. Dari

U.S.Basket Sei Rose Rosignano
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento