All Food Fiorentina Basket sconfitta a Varese al supplementare

Niccolai: “Troppi errori nell'ultimo quarto, persa un'occasione importante ma prestazione nel complesso positiva"
Il vantaggio di un punto al termine del supplementare è valso a Varese la vittoria casalinga sulla Fiorentina Basket, sconfitta domenica per la seconda volta in questo campionato al termine di una gara che per larghi tratti è stata nel controllo dei giocatori viola. "Prima di tutto dobbiamo riconoscere i meriti di Varese, una squadra di grande qualità, che si è rialzata da un break significativo ed ha realizzato una rimonta senz'altro notevole" commenta il giorno dopo Andrea Niccolai. “Chiaramente ci abbiamo messo del nostro, quindi la partita ci lascia l'amaro in bocca – ha spiegato il coach - perché eravamo stati molto bravi a costruire un vantaggio importante, in trasferta contro una squadra di grande qualità, penalizzati oltretutto dall'assenza di Cuccarolo che per noi è diventato in opzione importante. I ragazzi sono stati eccellenti per tre quarti, con grandissima attenzione e un'ottima interpretazione di quello che avevamo preparato, siamo riusciti a creare un divario netto e meritato. A quel punto dovevamo fare un'extra sforzo per bloccare sul nascere la prevedibile reazione di Varese che ci ha provato con quello che sa fare meglio, ovvero il tiro da tre punti, ma non ci siamo riusciti. Hanno segnato 4 triple in rapida successione, tiri difficili e contrastati che hanno riaperto la partita. Per noi è stato complicato a quel punto ritrovare la necessaria fiducia in attacco, anche in virtù di una accresciuta aggressività difensiva dei nostri avversari esaltati dal recupero. Abbiamo sbagliato diversi rigori, troppo tiri aperti e ben costruiti, e per forza di cose la gara è diventata difficile: nel finale punto a punto hanno deciso gli episodi, qualche prevedibile fischio casalingo, ma è normale, dovevamo chiuderla prima". “Dopo l'ultimo quarto di sterilità offensiva – ha proseguito Niccolai - siamo stati comunque bravi a ricompattarci e a giocare un supplementare all'altezza della situazione: abbiamo segnato 11 punti in 5', ce la siamo giocata alla pari e non era facile in quelle condizioni psicologiche. Abbiamo avuto la palla per vincere anche nell'overtime dopo averla avuta alla fine dei quaranta minuti. Davvero una bella reazione fisica ed emotiva dopo il black out offensivo dei minuti finali dei tempi regolamentari". Per il coach resta il rammarico per la vittoria sfumata ma il giudizio complessivo sulla partita è positivo: “Abbiamo fatto 30 minuti veramente eccellenti ed un supplementare di spessore; sul piano del gioco è stato un passo avanti importante, anche rispetto alle ultime trasferte vincenti. Abbiamo giocato con l'atteggiamento e l'impatto giusto sul campo di una squadra di primo livello. E' chiaro che la sconfitta ci amareggia e dovremo analizzare quali criticità ci sono state nell'ultimo quarto continuando a lavorare forte per migliorare e prepararci alle difficoltà che si potranno verificare nelle prossime gare. Sono sicuro che questa sconfitta farà crescere molto un gruppo sostanzialmente nuovo, che deve passare anche da queste esperienze comuni per rafforzarsi". A complicare la trasferta di Varese c'è stata comunque l'assenza di Cuccarolo. "Anche per questo - ha concluso il coach - dobbiamo essere razionali ed analitici, consapevoli quindi che a Varese la prestazione è stata buona perchè senza un giocatore chiave abbiamo perso al supplementare contro la quarta forza del campionato. Ci è sfuggita una vittoria che sembrava a portata di mano, e questo brucia, ma bisogna capitalizzare le buone indicazioni mostrate a Varese, e canalizzare la rabbia per trasformala contro Pavia in ancora più aggressività e intensità".

Omero Cambi
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento