Dispensa di Campagna Donoratico - Fides Livorno: 78-54

(15-22; 42-32; 68-38)
Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 7, Fagiolini, Storti 13, Bottoni 11, Manetti 3, Spinelli 9, Guidotti 11, Biagioni, Pistillo 14, Batistini, Creatini 5, Partigiani 6. All. Parcesepe, vice Gucci.
Donoratico - Decima vittoria su undici uscite per la Dispensa di Campagna Donoratico che tra le mura amiche batte anche la Fides Livorno. Una partita durata sostanzialmente due quarti, prima che i ragazzi di Parcesepe e Gucci riuscissero ad incrementare il margine fino a toccare anche i 30 punti di vantaggio. Fides si presentava al PalaEuropa in condizioni non certo ottimali: assenti Sidoti e Raffaelli, con Botteghi costretto a giocare solo qualche spicciolo di partita per sostituire in panchina coach Caverni. L'inizio dei biancoblu era però devastante e coglieva totalmente in bambola i locali: trascinata da Mori, Livorno si portava infatti anche a +17 (2-19), prima che un gioco da tre punti di Spinelli e due liberi di Manetti (stoico nonostante il brutto infortunio alla caviglia) destassero il torpore locale. Gli ingressi in campo di Bartolini e Creatini davano un'altra scossa ai gialloblu, che con una tripla di Storti e due canestri dello stesso Bartolini accorciavano sul 15-22. Era la seconda frazione, tuttavia, ad incanalare il match: la zona della Dispensa regalava infatti i primi frutti, mentre dall'altra parte la palla iniziava a circolare con più fluidità. Creatini chiudeva bene su Busoni, Spinelli lottava, ma a consegnare l'inerzia nelle mani di Donoratico era soprattutto uno straordinario Niccolò Bottoni (nella foto), autore di 7 punti consecutivi da vero leader. Sulle ali del capitano la Dispensa tornava a contatto: Creatini segnava il canestro e fallo del vantaggio (28-26), mentre la mossa di coach Parcesepe di giocarsi la carta del doppio lungo col tandem Partigiani-Guidotti regalava uno strappo importante. Il classe '98 piazzava infatti quattro punti preziosi, mentre Guidotti dominava letteralmente il match per cinque minuti portando i suoi all'intervallo lungo sul 42-32. Al rientro la Fides iniziava ad accusare la stanchezza (straordinaria la difesa ospite dei primi due quarti) e Donoratico ne approfittava per scavare il solco decisivo: i gialloblu spingevano per esplorare la pista Pistillo che piazzava 14 punti in un amen, mentre Storti e Biagioni continuavano a tenere alta l'intensità su entrambi i lati del campo. Ottimi minuti arrivavano anche da Alejandro Batistini (festeggiato dai compagni e dalla società prima della partita per la convocazione al Progetto Altezza Italia) e la Dispensa si portava pure sul +30. La partita si chiudeva qui, con spazio per tutti ed un applauso spontaneo da parte di un PalaEuropa ancora una volta gremito. Il clima che si respira in palestra è davvero bellissimo: anche ieri, sugli spalti erano presenti tutte le giovanili e quasi tutti i ragazzi della Prima Divisione. Una cartolina per lo spirito di famiglia che da sempre cerchiamo di incarnare; uno spot di festa per un momento davvero magico. Grazie a tutti, grandissimi! E ora rotta su Cecina, per un derby che si preannuncia davvero spettacolare! Avanti così!
Ps: nell'esaltazione del collettivo, vorremmo spendere in appendice due parole per due giocatori. Il primo è Ale Manetti, che sta giocando su ogni tipo di infortunio pur di non far mancare il suo appoggio alla squadra: un attaccamento alla maglia che dopo quattro anni con noi è diventato viscerale; il secondo è una bandiera, Niccolò Bottoni: un leader incredibile, un valore aggiunto che sta disputando una stagione fantastica. Contare da sette anni su un uomo ed un giocatore del genere (lui, come il Baco) è un onore. Grazie, capitano!

Basket Donoratico
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento