Jack Cardelli presenta l'Use Empoli

Siamo arrivati ad un terzo del campionato e soprattutto siamo arrivati al termine di una settimana piuttosto rocambolesca, dove si è sfiorato il pericolo di giocare domenica a porte chiuse per il provvedimento della Questura. Invece domenica al Palaterme (ore 18, arbitri Colombo e Marzulli) si gioca regolarmente e col pubblico, grazie al Decreto del Sindaco Bellandi che ci ha permesso di avere mani libere, in attesa che si completi l'iter burocratico per l'agibilità dell'impianto di viale Foscolo. Adesso però è tempo per tutti di parlare solo di basket, e i ragazzi di Alberto Tonfoni vogliono solo far parlare il pallone e provare a vincere una partita non facile. Avremo di fronte l'Use Empoli, un avversario ormai diventato di routine nei 4 campionati finora disputati in serie B, e contro il quale sono andate sempre in scena partite combattute e avvincenti, e anche questa non farà eccezione. I rossoblù vengono dalla importante vittoria di sabato scorso a Castelletto Ticino, Empoli viene da un nitido blitz sul campo di Cecina, un successo che ha interrotto una striscia negativa che durava da tre partite. Ci sono i presupposti per una partita combattuta e divertente, dove i rossoblù vorranno conquistare i due punti per salire ancora in classifica e cavalcare l'onda dell'entusiasmo in città, generato dalle fin qui ottime prestazioni fornite dalla banda di ragazzini terribile di coach Tonfoni. Giacomo Cardelli, primo assistente del capo allenatore termale, come di consueto ci presenta la sfida contro la squadra allenata da Giovanni Bassi: "Empoli è una squadra arcigna e motivata - spiega Cardelli - solida in lunghi frangenti della partita, che viene da una vittoria importante sul campo di Cecina, un successo che dimostra come la squadra sia in crescita. Affrontiamo per la prima volta una squadra che gioca una pallacanestro molto simile alla nostra, basata su grande ritmo e tanti possessi. Come noi, è una squadra improntata sui giovani ma hanno consolidato lo zoccolo duro dei senior dello scorso anno. Hanno in Raffaelli e Giarelli le loro bocche da fuoco principali, coaudiuvati da Giannini, Stefanini e Botteghi, pronti a colpire sugli scarichi dei due fantasisti". Il primo assistente rossoblù, che ha studiato con attenzione gli avversari, propone la sua ricetta per provare a vincere questa delicata sfida: "Per poter provare a vincere - dice - sarà fondamentale stoppare le loro tradizioni offensive e limitare il piu possibile Giarelli e Raffaelli, che attualmente sono i giocatori più in forma. In attacco dovremo correre con qualità, ovvero provare a capitalizzare ogni palla che abbiamo in mano per non sprecare troppa energia visto che sarà una partita che sarà giocata ad alti ritmi". I rossoblù dovranno rinunciare ancora a Gianluca Giorgi, assente ormai da quasi un mese per un problema muscolare alla pianta del piede, mentre Guido Meini e Franco Migliori saranno regolarmente convocati anche se non sono al meglio della condizione, essendosi allenati a singhiozzo per tutta la settimana. Ma gli altri, come sempre, sono pronti a fare la loro parte.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento