Epifania in campo per l'Etrusca: al PalaCreditAgricole arriva Varese

Barsotti: "Varese una delle squadre di prima fascia di questo campionato. Vogliamo ridare una bella gioia al nostro pubblico"
Si concluderà il giorno di Epifania, domenica prossima 6 Gennaio, alle ore 18:00 il girone di andata del Campionato di Serie B, con la CreditAgricole-Blukart Etrusca San Miniato che ospiterà tra le mura amiche la Coelsanus Robur-et-Fides Varese. I lombardi, anche quest'anno allenati da Coach Francesco “Cecco” Vescovi, stella del basket italiano negli anni '80, '90 e 2000, sono una compagine molto competitiva, allestita in estate per disputare un campionato di alta classifica e qualificarsi per i play-off. Ripescati dopo la retrocessione maturata sul campo, nel play-out contro l'Olimpo Alba al termina della scorsa stagione, i gialloblù hanno rinnovato profondamente il roster, ed in particolare il quintetto base, andando ad ingaggiare elementi di indiscusso valore per la categoria. Spicca in primo luogo l'arrivo da Milano, sponda Urania, di Simone Ferrarese, play classe 1987, che da subito ha vestito i panni del leader. Le sue statistiche di questo girone di andata confermano quanto sopra: giocatore più impiegato della squadra (34,2 minuti per gara), secondo realizzatore (16,3 punti) con il 39% nei tiri da tre punti, miglior assist-man (2,9). Altro inserimento eccellente è stato quello di Marco Planezio, ala classe 1991 proveniente dalla Remer Treviglio (A2) e con lunghissimi trascorsi in serie B (Palermo, Bergamo, Costa Volpino e ancora Treviglio); principale terminale offensivo è colui che segna di più (16,8 ppg) e subisce più falli (3,9 di media), oltre ad essere il secondo rimbalzista. Oltre a Ferrarese e a Planezio coach Vescovi quest'anno può contare anche sulle prestazioni realizzative di Federico Passerini, guardia classe 1993 proveniente da 7 Laghi Gazzada con cui nella scorsa stagione ha conquistato il titolo di miglior realizzatore della serie C Gold Lombardia. Per lui finora, alla sua prima stagione in serie B 9,4 punti di media. Chiude la pattuglia dei neo-arrivati Nicola Ivanaj, giovanissima ala classe 2000 in prestito dalla Pallacanestro Varese con cui ha debuttato in A1. Tra i confermati sicuramente eccelle Jacopo Mercante, ala estremamente dinamica, classe 1990, top-player per la categoria, che finora è stato il migliore dei suoi sotto le plance con 7,3 rimbalzi catturati di media e una costante pericolosità offensiva, sia vicino che lontano da canestro. Confermato anche l'altro lungo Davide Rosignoli, centro classico classe 1988, più statico ma più possente fisicamente di Mercante, alla sua seconda stagione a Varese dopo una lunghissima permanenza nella categoria e in Legadue. Del roster della scorsa stagione faceva parte anche l'under Matteo Maruca, guardia classe 1997 che a dispetto della giovane età sta disputando la sua quinta stagione in Serie B (sempre in maglia Coelsanus): reduce da un infortunio che ne ha pregiudicato oltre metà dello scorso campionato, ha iniziato l'annata alla grande e nelle quattordici gare finora disputate ha mantenuto una percentuale al tiro da tre punti del 39%. Stabilmente inserito nelle rotazioni, anche se con minutaggi più limitati, Sophony Assui, centro classe 1996 non altissimo ma assai potente ed in possesso di tantissima energia da far deflagrare sul parquet. Attualmente la Robur Varese occupa la sesta posizione in classifica (16 punti) in coabitazione con Vigevano e Sangiorgese ed ha un record in trasferta di tre vittorie e tre sconfitte. Ha una striscia aperta di due sconfitte consecutive, maturate però dopo la roboante vittoria casalinga a spese della Fiorentina. Un avversario quindi da prendersi con le molle per coach Federico Barsotti, in quanto capace di sfoderare prestazioni eccezionali, in linea con il talento di cui dispongono i giocatori gialloblù. "Varese è squadra che già alla vigilia del campionato veniva pronosticata come una delle più attrezzate del girone, con un mercato estivo importante" presenta così la gara coach Federico Barsotti "Ferrarese e Planezio sono due giocatori dal tasso tecnico di categoria superiore, in più la Robur può contare su numerosi giovani di livello, con un settore giovanile importante e la presenza vicina della Pallacanestro Varese di serie A1. Per questo coach Vescovi può contare su una squadra di prima fascia, che non sta deludendo le attese, con un cammino in campionato importante. I lombardi giocano una pallacanestro complessa, con zone tattiche per rallentare il ritmo degli avversari e anche contro di noi proveranno ad impostare la gara in questo modo. Dovremo prepararci al meglio per giocare il nostro basket contro una squadra così forte ed esperta e per ridare una bella vittoria al nostro pubblico, che si merita una grande gara da parte nostra.".

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento