Spettacolo al PalaBridge...superata Agliana al fotofinish (78-77)

BAMA ALTOPASCIO 78
ENDIASFALTI AGLIANA 77
(21-20; 38-42; 63-59; 78-77)
Arbitri: Piram e Sgherri
BAMA: Poggetti, Lombardi, Orsini 36, Pantosti, Riccio 6, Baroncelli 7, Cappa 10, Bini Enabulele, Meucci 11, Bonari, De Falco 8. All. Novelli
AGLIANA: Zaccariello 4, De Leonardo 9, Bogani 13, Rossi 16, Razzoli, Nieri 7, Tuci 15, Cantré, Cavicchi 11, Salvi 2. All. Mannelli
Nei futuri piani rosablu andrà valutata anche la distribuzione di eparina durante il match. Per evitare attacchi cardiaci. Una gara, quella con Agliana, vietata ai cardiopatici, bella, intensa e correttissima ha visto prevalere i rosablu al fotofinish dopo che tutto sarebbe potuto succedere. Diciamo che avere un Orsini semplicemente stellare (36 punti con 9 su 14 da 2 punti, 4 su 7 da 3, 6 su 7 ai liberi per 39 di valutazione) aiuta parecchio a vincere, anche se i ragazzi di Mannelli hanno avuto il pallone per la beffa sulla sirena. Per ciò che riguarda il piano gara é stata una zona 3/2, molto adattata sul perimetro, ad aver cambiato decisamente l'inerzia del match, procurando un parziale rosablu di 16 a 6 a cavallo tra secondo ed inizio terzo periodo (da 38-42 a 54-48). Sono venute a mancare alcune certezze ai neroverdi che fino a quel momento c'erano eccome. In più c'é stata molta sostanza difensiva nelle fasi che contavano da parte di Cappa e soci, al contrario dei primi due quarti. Anche se conta difendere quando il match é a un bivio, non prima. Il Bama gioca bene, De Falco serve su un vassoio il pallone a Baroncelli e poi ad Orsini che conclude con un colpo da biliardo. Anche Meucci e Cappa sono presenti, come del resto Bini Enabulele, Lombardi e Pantosti in difesa. I rosablu sembrano allungare ma Agliana é squadra di alto lignaggio. Siamo di fronte al bivio di cui sopra. Due triple provvidenziali di Riccio, imbeccato in angolo da "the teacher" De Falco (8 rimbalzi, 7 assist e presenza in difesa su Tuci) danno prima il 69-65, poi il 72-68 a -4'52". Nemmeno il tempo di pensare e Bogani replica dall'arco per il 72-71. La fatica si fa sentire e Rossi in penetrazione mette la freccia (72-73). Un sontuoso Orsini subisce fallo e dà di nuovo il mini vantaggio ai suoi (74-73). Fallo sciocco su Bogani che é glaciale ai liberi (74-75). Chi segna per i rosablu?? Semplice: Orsini, per il 76-75 a -56". Agliana sbatte contro gli adeguamenti altopascesi, Cappa recupera palla a -29" e lancia Baroncelli (giornata no per lui) che, disturbato da De Leonardo, sbaglia il comodo lay up del +3. Capovolgimento di fronte e Tuci arpiona un rimbalzo contestatissimo e porta i suoi ancora sul +1 da sotto (76-77). Mancano 10": time out di Novelli. Ed in questo caso é più che mai valido il proverbio "non vendere la pelle dell'orso prima di averlo ucciso". Orsini, per tutti "Orso", ancora lui, va in percussione e subisce fallo. Le mani della guardia rosablu non tremano (78-77) a -5". Time out di Mannelli e Nieri si mette in proprio attingendo al suo fornitissimo bagaglio tecnico. Va in zingarata in una selva di braccia tentando l'appoggio ad effetto. La palla rimbalza sul ferro ed esce per la gioia rosablu incontenibile. Premesso che il campionato é lungo, nessuno molla di un centimetro e tutto può ancora accadere, il Bama vira a 18 punti al termine del girone di andata. Stessi punti alla fine dell'anno scorso. Incredibile. C'é solo da battere le mani a giocatori, staff tecnico, atletico e medico. Per finire la società altopascese si augura che Emanuele Rossi, trasportato all'ospedale per accertamenti dopo uno scontro fortuito a -30" dalla fine, si rimetta al 100% nel più breve tempo possibile.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento