Jack Cardelli presenta il match con Firenze

Siamo arrivati esattamente alla metà del girone di ritorno, e il calendario ci riserva una trasferta durissima: quella di San Marcellino contro l'All Food Firenze, nel match in programma domenica alle 18 (arbitri Marzulli e Berlangieri). Una squadra che non ha certo bisogno di presentazioni, allenata da un coach che non ha certo bisogno di presentazioni, ovvero Andrea Niccolai, che dirige un complesso ricco di talento, che può proporre una miriade di schemi e di quintetti, che può proporre una miriade di variabili tattiche e che nelle scorse settimane si è ulteriormente rinforzata con la guardia Mohamed Tourè, un autentico califfo per la categoria. Come di consueto lasciamo l'onore (e l'onere) di presentare la gara a Giacomo Cardelli, primo assistente di coach Tonfoni: "Firenze è una delle squadre più forti del girone. La prossima settimana parteciperà alle Final Eight di Coppa Italia in virtù del secondo posto conquistato alla fine del girone di andata, ora si sono ulteriormente rinforzati con Tourè e nonostante una fase di flessione dovuta agli infortuni, hanno ripreso a macinare un gran basket come conferma la vittoria di domenica scorsa a Cecina. I leader offensivi, benchè le soluzioni tattiche siano numerosissime, restano Berti e Vico, con Tourè, Savoldelli, Banti, Iattoni, Bianconi, Bastoni e Cuccarolo degnissimi compagni. Soprattutto Cuccarolo, nei minuti in cui è in campo, è dominante sui due fronti d'attacco. Parliamo comunque della seconda miglior difesa del girone con 69,9 punti subiti per gara, che in casa diventano 63,4". Per la squadra rossoblù, priva anche dell'infortunato Bolis, si annuncia un pomeriggio parecchio complicato. "Firenze ha dei punti deboli che noi dovremo riuscire ad attaccare e a sfruttare - prosegue Jack - chiaramente stiamo parlando di una squadra fortissima in ogni ruolo e capace di creare break devastanti in pochi minuti. La partita di andata ci infonde grande coraggio perchè siamo riusciti a metterli a lungo in difficoltà nonostante ci mancassero Giorgi e Migliori. Dovremo essere aggressivi e concentrati per 40 minuti, aver vinto domenica scorsa potrebbe aver liberato la mente dei ragazzi e fare in modo che giochino con maggiore serenità". Saranno una cinquantina i tifosi rossoblù presenti sugli spalti a San Marcellino, per un match che chiuderà una lunga fase di campionato: domenica prossima infatti ci sarà la tanto sospirata sosta, l'unica di tutta la stagione.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento