La Blukart in trasferta a Pavia per continuare a sognare

Barsotti: "Pavia è una squadra che sta viaggiando a media playoff. Non possiamo affrontare questa gara guardando la classifica"
Si prospetta una trasferta lunga e complessa per la Blukart quella di domenica 17 febbraio alle ore 18.00 al Palaravizza, sul campo della Winterass Omnia Basket Pavia. Dopo l'inatteso quanto gratificante primo posto in classifica, in coabitazione con Piombino e Omegna, la squadra di coach Barsotti è chiamata ad una sfida dall'alto tasso di difficoltà, contro una delle squadre più accreditate ad inizio campionato e che, dopo un avvio difficile, sta attraversando un momento positivo della stagione. Già nella gara di andata la squadra di coach Baldiraghi giocò al PalaCreditAgricole di San Miniato una gara di grande spessore, con la Blukart costretta a strappare il successo solo ai supplementari, dopo una lunga battaglia. Da quel momento Pavia ha saputo trovare una buona amalgama, risalendo dalle parti basse della classifica, fino ai 20 punti attuali, subito a ridosso della zona playoff. Soprattutto ha fatto scelte tecniche importanti, rinunciando al peso e all'esperienza di Iannilli, fulcro del gioco nella prima parte della stagione, e all'atletismo di Guaccio. In sostituzione dei sopra citati sono arrivati due giocatori versatili e pericolosi dall'arco come Marco Torgano e Fabio Delvecchio. I due nuovi arrivi si vanno a innestare in un roster che vede senz'altro nell'esterno Giulio Mascherpa il punto di riferimento in attacco, con i suoi 17 punti di media a partita, insieme alla grande esperienza e al grande talento di un giocatore come Fabio Di Bella, che non ha senz'altro bisogno di presentazioni. Nuovo risalto ha assunto nel roster, dopo la partenza di Iannilli, il lungo Alessandro Spatti, che sta viaggiando alla media di 12 punti a partita, insieme al centro Riccardo Crespi. Altro giocatore di assoluto talento è l'ala Nicolò Benedusi, con ampi trascorsi nelle migliori squadre di B da tante stagioni. Infine il roster si completa con i temibilissimi tiratori Davide Manuelli e Filippo Fazioli. Una squadra completa quindi in ogni reparto, che vorrà in tutti i modi ostacolare la corsa e l'entusiasmo di una Etrusca che, da parte sua, vuole continuare a sognare, dall'alto del primo posto in classifica. "Arriviamo alla gara di domenica dopo aver passato la settimana più difficile della stagione, falcidiati dalle assenze tra infortuni, acciacchi e problemi influenzali" la presentazione di coach Barsotti della gara di domenica "Il campo di Pavia ė un campo sul quale è difficilissimo fare risultato: in casa sono stati capaci di superare squadre di grande calibro, come Piombino e Vigevano, mettendo in difficoltà o superando tutte le altre. In più, dopo la gara di andata con noi hanno vinto nove partite su quattordici, una media ben superiore alla normale media playoff e la loro attuale classifica è il risultato della cattiva partenza. Per quanto riguarda il roster la squadra ha saputo compattarsi dopo la partenza di Iannilli, trovando un nuovo equilibrio che esalta il talento di un roster che ha giocatori di assoluto livello per la categoria. Per affrontare questo incontro non dobbiamo pensare alla nostra classifica confrontata con quella di Pavia, perché dobbiamo avere la consapevolezza che sono una squadra di alto profilo e per vincere sul loro campo ci vorrà una gara di grandissimo livello.".

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento