L'Use Computer Gross cala il tris

Contro Oleggio i biancorossi soffrono per metà partita ma alla fine riescono a portare a casa la preziosa vittoria ribaltando anche il meno 6 dell'andata. Decisivo il parziale di 13-0 ad inizio dell'ultima frazione 74-63
USE COMPUTER GROSS Giannini 19 (5/7, 3/4), Raffaelli 16 (4/8, 2/4), Sesoldi 8 (4/6, 0/3), Botteghi 8 (1/4, 2/3), Corbinelli 8 (0/4, 2/6), Perin 6 (0/4, 1/3), Giarelli 5 (1/10, 0/0), Antonini 3 (0/0, 1/2), Stefanini 1 (0/0, 0/1), Landi ne, Calugi ne, Falaschi ne. All.Bassi (ass. Mazzoni/Valentino)
MAMY.EU OLEGGIO Hidalgo 24 (11/15, 0/6), Gallazzi 12 (0/1, 4/9), Bertocchi 10 (4/9, 0/0), Pilotti 9 (2/7, 1/3), Valentini 4 (2/4, 0/4), Parravicini 4 (2/6, 0/3), Ponzelletti (0/1, 0/3), Corti (0/0, 0/1), Barcarolo (0/0, 0/0), Franchini (0/0, 0/1), Al Rubeai ne. All. Remonti
Parziali: 14-21, 26-29 (12-8), 49-52 (23-23), 74-63 (25-11)
Arbitri: Picchi di Ferentino e Di Gennaro di Roma
Sospirata, sofferta, voluta e alla fine meritatissima. L'Use Computer Gross batte Oleggio per 74-63 e, dopo aver fatto un altro importante passo in avanti verso la salvezza, inizia con cautela a guardare sopra, verso i playoff. Classifica alla mano, la terza vittoria consecutiva potrebbe infatti essere quella della svolta anche se di partite alla fine ne mancano ancora otto (4 in casa ed 4 fuori) e quindi di strada da fare ce n'è ancora tanta. In fondo, quindi, meglio proseguire così, passo dopo passo, partita dopo partita, canestro dopo canestro, difesa dopo difesa, senza pensare ad altro se non alla gara successiva. E' stata una settimana complicata, in casa Use, ed in campo s'è visto. L'influenza che ha falcidato molti giocatori nei giorni scorsi si fa infatti sentire anche se coach Bassi, alla fine, riesce ad avere l'organico al completo mentre l'ex Marusic, a causa di una microfrattura alla mano, deve guardare la partita dalla tribuna. I suoi compagni, però, sembrano non risentire dell'assenza e partono a spron battuto, grazie soprattutto ad un immarcabile Hidalgo che, a metà partita, ha già 16 punti a referto (chiuderà a 24). Oleggio scappa sul 10-17 mentre la Computer Gross in attacco non gioca nemmeno male ma la palla di entrare non ne vuol sentir parlare (25% la percentuale al tiro al 20'). E così al primo riposo siamo 14-21 e subito dopo 14-23. Antonini trova poco dopo la tripla del 19-25 e Raffaelli quella del 24-29. Al riposo lungo si va sul 26-29 ed un botta e risposta fra Gallazzi e la coppia Sesoldi/Raffaelli riapre le danze: 30-32. In questa fase si ha sempre la sensazione che l'aggancio sia vicino, ma Oleggio invece non è d'accordo e scappa sempre. A tenergli il fiato sul collo è Giannini che segna a ripetizione e si carica sulle spalle l'attacco biancorosso ma, per trovare finalmente il sorpasso, bisogna attendere l'avvio dell'ultimo tempino dopo il 49-52 del terzo. Qui l'Use piazza un parzialone di 13-0 (Botteghi gran protagonista assieme al solito Giannini ed a Sesoldi) e schizza sul 62-52. Tutto risolto? Nemmeno per idea. Oleggio rientra prepotentemente sotto fino al 65-60, sbagliando anche un paio di canestri che avrebbero messo i brividi al Pala Sammontana. Chi non sbaglia, invece, è Corbinelli che mette la tripla del 68-60 all'8' ed a quel punto coach Bassi gestisce la partita per ribaltare il meno 6 del'andata, cosa che riesce perfettamente visto che alla sirena il tabellone dice 74-63. Ed ora si apre la settimana del derby, domenica trasferta nella vicina San Miniato.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento