Serie D, la Gea Basketball espugna il campo della Sibe Calenzano (63-56)

Sibe Calenzano-Gea Grosseto 56-63
CALENZANO: Cellai 2, A. Giovannelli 7, G. Daviddi 6, Palmieri 20, Pegalatti 4, Nardi 7, Fattori 3, F. Giovannelli 4, Solenni, Fallani 3. All. Andrea Daviddi.
GEA GROSSETO: Canuzzi 8, Zambianchi 6, Perin 6, Morgia 15, Furi 8, Ricciarelli 2, Santolamazza 9, Gruevski, Roberti 9, Bocchi. All. Pablo Crudeli.
ARBITRI: Kevin Maggi di Prato e Michael Beneforti di Monsummano Terme.
PARZIALI: 19-11, 34-28; 51-45.
La Gea Grosseto espugna anche il campo del Calenzano, ma ci vuole un ultimo quarto da… capolista per avere ragione della Sibe (63-56 il finale) nella ventunesima giornata del girone A di serie D. Il quintetto di Pablo Crudeli ha sofferto più del dovuto le dimensioni ridotte del campo, i tabelloni appesi al muro ed un arbitraggio fin troppo permissivo. Con Perin e Roberti che non hanno garantito il solito apporto di punti, la formazione grossetana ha fatto leva sulle intuizioni, sulla velocità e sulle penetrazioni di Lorenzo Morgia, di gran lunga il migliore in casa Gea, e di Edoardo Furi, che hanno tenuto in piedi la squadra costretta a recuperare lo svantaggio. La corazzata maremmana si è trovata anche sotto di dieci-undici punti, andando all’intervallo lungo con sei punti di ritardo. La svolta dell’incontro si è avuta nel’ultimo quarto, nel quale il Grosseto ha difeso splendidamente, concedendo al Calenzano appena cinque punti e riuscendo a recuperare tutto lo svantaggio con due belle entrate di Morgia, un altro di Canuzzi (buona la sua prova) e i primi importantissimi punti di Roberti (compresa una bomba alla sirena), oltre alla terza tripla della serata per il capitano Marco Santolamazza, che ha spento definitivamente i sogni di vittoria dei locali. «E’ stata una partita dura in un campo difficile - sottolinea il coach Gea Pablo Crudeli - Siamo stati per tutta la gara sotto nel punteggio senza giocare bene. Nell’ultimo quarto abbiamo però avuto una bella reazione, attaccando forte in penetrazione e difendendo più forte. Molto bene Lorenzo Morgia». Con questo successo la Gea Basketball mantiene quattro punti di vantaggio sulla Lotar Campi Bisenzio (vittoriosa a Certaldo per 73-58) e si porta addirittura a più dieci sullo stesso Certaldo e su Asciano (battuto dai Jokers Firenze 67-52). Mercoledì sera alle 20,30 turno infrasettimanale al Palasport di via Austria contro il Galli San Giovanni Valdarno.

Ufficio stampa Gea Basketball
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento