Vende cara la pelle la formazione U15 eccellenza del Pino Basket

Campionato U15 eccellenza 9a giornata ritorno
Calenzano - Pino Firenze 68-61 (26-17; 40-36; 52-45)
Calenzano: Fiammelli, Campostrini 12, Schapira 11, Sarti 19, Fantini, Sgarmaglia, Baldini, Viciani 2, Allinei 8, Nesi 2, Vangi 14, Soletti. Allenatore Lupori
Firenze: Santin 17, Simoni NE, Postiferi 11, Pilli 21, Fattori, De Zolt, Pinzani, Panzani, Failli 1, Tadini 4, Bechis 7. Allenatore Salvetti Vice allenatore Volpi
Arbitri Barbarulo e Lodovichi di Firenze
Vende cara la pelle la formazione U15 eccellenza del Pino Basket che cede nel finale contro il quotato Calenzano. Gara subito in salita per i fiorentini che concedono 24 punti in 7 minuti ai giallo-neri che vanno subito avanti con i canestri di Allinei e Vangi. Il Pino entra in partita grazie alle iniziative di Santin e ai canestri da sotto di Postiferi. Nel secondo periodo i padroni di casa sbattono contro la difesa a zona dei bianco-verdi che, pazientemente, tornano a contatto colpendo in contropiede con Pilli e Bechis. Si riparte dal -4 di metà gara: Firenze spreca due appoggi facili da sotto, mentre Sarti e Schapira tengono sopra Calenzano capitalizzando i rimbalzi offensivi. (52-45 a fine 3Q). Nel quarto finale si materializza il sorpasso del Pino: Santin imbeccato da Fattori e Pilli con la tripla confezionano il parziale di 9 a 0 che a 5 minuti dalla fine consegnano il vantaggio ospite (52-54 al 35°). La reazione della formazione di Lupori è affidata a Sarti che piazza 3 canestri dalla media che ridanno ossigeno ai padroni di casa. Il Pino, che ha perso Bechis per falli precocemente, sbaglia un paio di appoggi facili da sotto e i giallo-neri si portano a casa i due punti. Buoni spunti di crescita per i bianco-verdi che sono attesi dal 25 febbraio per la seconda fase.

Pino Dragons Firenze
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento