Jack Cardelli presenta San Miniato

Un altro derby si affaccia sul Palaterme: stavolta è il turno dell'Etrusca San Miniato, nel match che si giocherà domenica alle 18 (arbitri Grappasonno e Settepanella). Partita dall'altissimo coefficiente di difficoltà, contro una squadra che ha confermato le aspettative di inizio stagione e che è pronta a classificarsi nelle prime quattro della graduatoria, avendo così il vantaggio del fattore campo nei quarti di finale dei playoff. Sono 36 finora i punti raccolti dall'Etrusca, frutto di 11 vittorie e 4 sconfitte nel girone di andata e di 7 vittorie e 3 sconfitte nel girone di ritorno. Risultati in linea con le potenzialità dell’Etrusca, che ha una squadra a immagine e somiglianza del gioco voluto dal suo coach. "Squadra completa in tutti i ruoli - spiega Giacomo Cardelli, primo assistente di coach Tonfoni - un regista camuffato da guardia che segna e fa segnare come Mazzucchelli, un ottimo alter ego come Magini che gioca come play titolare (secondo uomo assist del girone, appena davanti a Meini, con 4,5 per gara), una guardia dal tiro mortifero come Lasagni (secondo nella percentuale del tiro da tre punti col 46%), un pacchetto di ali composto da Nasello, Preti e Trentin che assicurano dinamicità, forza fisica e duttilità tattica. Nasello ama attaccare uno contro uno, Preti ha più caratteristiche da esterno e ha un buon tiro da tre punti. La panchina offre affidabilità in Benites, Capozio e Neri". Tatticamente la sfida si gioca sul ritmo, ma saranno anche le motivazioni a fare la differenza. "Il nostro input sarà quello di fermare il loro contropiede e il loro gioco uno contro uno, in cui sono letali se messi in ritmo. Ma essenziale sarà il nostro approccio alla gara. E' una partita fondamentale per noi come lo saranno tutte da qui alla fine, giocheremo con la determinazione che ci ha sempre contraddistinto finora, col massimo rispetto per l'avversario ma senza alcun timore reverenziale. La situazione di classifica non ci consente di fare calcoli, ci impone solo di vincere più partite possibili e poi vedere dove saremo il 20 aprile. Certamente il compito che ci attende è difficile, ma la prestazione di sabato scorso a Empoli ci ha confermato che i ragazzi sono mentalmente e fisicamente sul pezzo. E fondamentale sarà l'aiuto del nostro pubblico".

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento