Studio Arcadia sconfitto in volata dal Cus Pisa

SERIE D: STUDIO ARCADIA VALDICORNIA BASKET – CUS PISA 79 – 85
Sconfitta amara per lo Studio Arcadia quella subita di fronte al proprio pubblico da un Cus Pisa che contro di noi trova la sua miglior prestazione; i nostri ragazzi, con le pesanti assenze di Guerrieri e Meucci, hanno lottato e recuperato una gara che sembrava già persa nel terzo quarto fino a raggiungere la parità per poi cedere nella volata finale. Risultato finale sul quale hanno pesantemente inciso anche le decisioni degli arbitri che ci hanno punito nei momenti decisivi della gara con ben quattro tecnici e due antisportivi nel contesto di una partita non certo cattiva. L’incontro inizia in equilibrio con pochi canestri da entrambi le parti, fino al primo allungo sul 10-5 per lo Studio Arcadia firmato Pistolesi, Mezzacapo e Pagni; Pisa ricuce con una giocata da quattro punti (tripla e libero) di Siena, ma il momento è favorevole ai nostri ragazzi che trascinati dalla “linea verde” Pistolesi e Mezzacapo, a cui segue la realizzazione con libero aggiuntivo di Magnolfi che ci porta sul 17-9. Gli ospiti ci mettono poco a recuperare grazie ai tanti rimbalzi che la nostra difesa concede ed alla precisione nel tiro dalla distanza (cinque triple per i pisani nel primo quarto); il sorpasso avviene con la tripla di Siena del 19-22 ed altri quattro punti di Fiorindi e Lazzeri chiudono il primo quarto sul 19-26 per gli ospiti. Gli universitari hanno la meglio anche in avvio di seconda frazione ed il vantaggio sale sopra la doppia cifra con i nostri ragazzi innervositi per alcuni decisioni degli arbitri; toccato il -14 (19-33) è Cacciottolo a sbloccare il nostro tabellino e poco dopo è lo stesso giocatore a mettere a segno la tripla che ci riporta sotto la doppia cifra di distacco (26-35). Valdicornia insiste ed arriva al -6 quando un nuovo tecnico spezza la rimonta e rilancia i pisani che trovano altre due triple di Lazzeri e vanno all’intervallo con il largo vantaggio di 35-49. Al rientro in campo Valdicornia sembra sul punto di capitolare con gli ospiti che volano sul +18 (35-53); Magnolfi trova il primo canestro per i nostri dopo diversi minuti e la partita si fa sempre più nervosa con il pubblico indispettito verso gli arbitri. Nonostante la tensione i nostri ragazzi sono bravi a restare in partita ed iniziano a rimontare; a poco meno di quattro minuti dalla fine del quarto due liberi di Pistolesi ci portano sotto la doppia cifra di svantaggio (47-56) e subito dopo Magnolfi ci porta a -7. Il Cus spezza la rimonta con una tripla di Siena e due liberi di Mangoni, ma lo Studio Arcadia ci crede ancora e si rifà di nuovo sotto con i canestri di Pistolesi e quello sulla sirena di un ottimo Pagni che sigla il 56-63 che chiude il quarto. La quarta frazione si apre con i canestri di Pistolesi, spina nel fianco della difesa pisana, e Pagni che ci portano sul -3 (60-63); la replica è affidata al duo Fiorindi-Siena che riporta il Cus avanti di nove lunghezze. Lo Studio Arcadia reagisce ancora: quattro punti di Pagni ci avvicinano e la tripla di Martinelli ci regala il -2 (67-69) a quattro e cinquanta dal termine. Un normale fallo in difesa diventa un antisportivo per gli arbitri, Pisa ringrazia e si riporta sul +5; ci pensa Mezzacapo, anche oggi autore di una grande prova, a mettere a segno la tripla che ci riporta a contatto (70-72 a 3:20 dal termine). Perdiamo Martinelli, punito con il secondo tecnico, ma abbiamo ancora la forza per andare a pareggiare a quota 73 con il canestro e libero di Mezzacapo a poco meno di tre minuti dal termine; Mangoni e Sbrana da tre riportano Pisa sul +5, ma un libero di Bertini ed ancora Pistolesi riaprono tutti i giochi (76-78) ad un minuto e mezzo dal termine. Dalla lunetta con Magnolfi abbiamo la possibilità del nuovo pareggio a 59 secondi dal termine ma il capitano realizza solo il secondo libero e dall’altra parte Lazzeri, miglior realizzatore della serata, trova il canestro del nuovo +3 ospite (77-80). Proviamo lo schema per la tripla che ci porterebbe al supplementare ma la conclusione non va a bersaglio; il ricorso al fallo negli ultimi quindici secondi porta in lunetta prima Fiorindi che fa ½, poi Cacciottolo che mette a segno entrambi i liberi ed ancora il nr.5 degli ospiti, giocatore fuori categoria, a realizzare i due liberi del 79-83. L’ultima beffa arriva sulla rimessa a tre secondi dal termine con i nostri ragazzi che provano ad arrivare ad un’ultima conclusione e finiscono per regalare palla a Fiorindi che va ad appoggiare a canestro per il 79-85 finale, con cui i nostri avversari ribaltano il -5 dell’andata. Con questa sconfitta lo Studio Arcadia rimane al sesto posto della classifica, ma vede ridotto il vantaggio sulle inseguitrici per una volata play off che resta quantomai incerta e destinata a risolversi solo all’ultima giornata.
VALDICORNIA: Cacciottolo 10, Bertini 1, Pagni 10, Pistolesi 22, Mezzacapo 15; Bongini A. ne, Bongini P., Carducci ne, Martinelli 3, Magnolfi 18, Simonelli ne, Sonetti. All. Minuti M., Ass. Blanco A.
CASTELFRANCO: Fiorindi 24, Mannucci, Lazzeri 28, Siena 20, Mangoni 6; Buttitta ne, Garbo 2, Flamini, Chiariello ne, Sbrana 5. All. Marzini F.
PARZIALI: 19-26 35-49 (16-23) 56-63 (21-14) 79-85 (23-22)
ARBITRI: De Soricellis Andrea di Lastra a Signa e Giannini Giacomo di Empoli

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento