La Gea sconfitta a Firenze dalla Laurenziana (76-70)

Laurenziana Firenze-Gea Grosseto 76-70
LAURENZIANA: Mendico 28, Colombini, Scarselli, Bardini 6, Scolari 9, Bitossi 6, Bartolini, Guerrieri, Pini 7, Bigi 8, Carcasci 16, All. Calamai.
GEA GROSSETO: Santolamazza 5, Zambianchi 2, Furi 7, Morgia 17, Canuzzi 6, Roberti 22, Romboli 11, Gruevski, Bocchi. All Crudeli.
ARBITRI: Davide Martini di Porcari e Samuele Montano di Pontremoli.
PARZIALI: 17-8, 45-26; 67-45
NOTE: usciti per falli Roberti e Zambianchi.
La Gea deve rimandare la festa per la vittoria del girone A: i biancorossi grossetani hanno subito la quinta sconfitta stagionale sul parquet della Laurenziana Firenze (76-70 il finale), la formazione più in forma del momento con nove vittorie consecutive, tredici nelle ultime quattordici partite disputate. I ragazzi di Pablo Crudeli, privi di Ricciarelli e Perin, sono condannati dalle triple del quintetto di Alessandro Calamai, che per tre quarti ha dominato anche sotto i tabelloni, sia in difesa che in attacco; con interventi spesso oltre il limite del regolamento, con la compiacenza degli arbitri. Negli ultimi dieci minuti la formazione grossetana ha avuto una bella reazione d’orgoglio, con un parziale a favore di 25-9, ma non è purtroppo riuscita a completare una rimonta che avrebbe avuto del clamoroso. La Laurenziana ha imposto da subito il suo ritmo, firmando un break iniziale di 12-0, al quale non ha saputo rispondere la Gea, che ha chiuso il primo quarto con appena otto punti segnati, ben nove in meno dei padroni di casa. La musica non cambia nel secondo quarto, con Firenze che mantiene percentuali altissime al tiro e domina ai rimbalzi. Grosseto, che presto si ritrova a dover recuperare 19 lunghezze (31-12) non riesce a cambiare marcia e si ritrova all’intervallo lungo sotto di 19 punti, dopo essere arrivato a un massimo ritardo di 20 (45-25) e con Jacopo Roberti gravato di tre falli. Nel terzo periodo la Gea recupera qualcosina, ma la Laurenziana nel giro di qualche minuto riprende il largo con una serie di canestri dalla distanza, che consentono di raggiungere un vantaggio di 25 punti (65-40). Nell’ultimo quarto i grossetani, feriti nell’orgoglio, si rifanno sotto, dimezzando lo svantaggio nel giro di cinque minuti (69-57 a 5’14). La partita diventa appassionante: la Gea arriva anche a meno cinque (75-70) e fallisce una clamorosa occasione da sotto per portarsi a meno 3, ma la Laurenziana resiste e consolida il suo terzo posto in classifica. Santolamazza e compagni vedono ridotto a quattro i punti di vantaggio sul Campi Bisenzio (vittorioso per 64 a 57 sul campo dell’Affrico Firenze) secondo in classifica a tre giornate dalla fine della regular season. Basterà però superare la formazione fiorentina per cominciare a pensare ai playoff.
Il commento del coach Pablo Crudeli: «A prescindere del risultato sono molto soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi. Sono molto contenti di allenare questa squadra. Ci hanno provato davanti a tutte le difficolta che ci sono state..Senza Perin, Ricciarelli e con Canuzzi si è fatto male, è stata una grande cosa passare da meno 25 a meno 4».

Ufficio stampa Gea Basketball
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento