“È SEMIFINALE !!!” Traguardo storico per il Basket Golfo

Al termine di tre autentiche battaglie, la spunta Piombino su una grande Vicenza
L’agognato traguardo è stato raggiunto, con enorme sofferenza, ma i gialloblu ed i propri tifosi oramai ci sono abituati, non c’è vittoria senza sofferenza per questa squadra, che però ha la capacità di tramutarla quasi sempre in un successo. Ora lo possiamo dire, nessuno avrebbe fatto mancare il suo grazie a questi splendidi ragazzi, ma se fossimo usciti ai quarti, per l’ennesima volta, un po’ di amarezza ci sarebbe stata. Ma così non è stato ed ora la città, i tifosi e la squadra, possono gioire e magari anche sognare, chissà quali fantastici traguardi. La partita è stato un condensato di emozioni, forse non è stata spettacolare, ma in certe partite è difficile vedere un basket spettacolare, la tensione inevitabilmente attanaglia i partecipanti, il pallone diventa pesantissimo e quindi chi trova un attimo in più di lucidità, nei momenti decisivi, riesce a portarla a casa e Piombino in questo è molto abile. La partita conferma ancora il trend degli incontri precedenti, con la difesa abile e fisica dei vicentini che crea difficoltà ad una delle armi offensive migliori dei gialloblu, i giochi da sotto con Persico e Fratto, infatti Piombino nei primi due quarti tirerà più da tre che da due, vista l’impenetrabilità della difesa ospite. Ma purtroppo per la truppa di coach Andreazza, il tiro dalla distanza non paga come in gara uno, infatti nei primi due quarti Piombino chiuderà con un modesto 3 su 18 (17%). Ai gialloblu viene un po’ il braccino e nonostante creino buone situazioni di tiro, il più delle volte i tiri arrivano a mal fatica al primo ferro. Vicenza trova migliori soluzioni da sotto e dalla media, con un Andrea Campiello incontenibile per la difesa piombinese, che dopo due quarti è già in doppia cifra, ma da fuori sarà un autentico disastro per gli uomini di coach Venezia, 1 su 23 nel match (4%), grazie anche alla grande difesa sul perimetro di Procacci e compagni. Nel primo quarto il Golfo illude i suoi tifosi e con un canestro da sotto di Persico e Fratto, che elude la rude difesa avversaria tirando da oltre i 6 e 75, si porta sul più 7, ma subisce un immediato controbreck degli avversari, i gialloblu perdono due palloni, fanno 0 su 3 da tre e beccano un 11 a 0 che porta avanti di 4 Vicenza, una bomba di tabella di Bianchi ferma l’emorragia e chiude il quarto sul 16 a 17. Nel secondo parziale, Piombino continua a provare dalla distanza, ma senza successo e Crosato e Andrea Campiello, firmano il più 6. Fratto con ostinazione riesce a trovare una soluzione da sotto in gancio, Procacci interrompe la striscia negativa da tre e Bianchi dà il più uno a Piombino. Un po’ di paura corre però sugli spalti, Fratto accusa un risentimento muscolare, ma alla ripresa, il gladiatore sarà di nuovo in campo. Si segna davvero pochissimo, errori offensivi e buone difese, portano al 28 a 27 del riposo lungo, con un parziale di 12 a 10. Nel terzo quarto mentre Piombino continua a faticare in attacco, Vicenza trascinata dal solito Campiello, 10 punti nel quarto, realizza con percentuali ottime, 8 su 11 da due e segnerà 19 punti, contro i 14 di Piombino. Nella prima metà Piombino tiene e va anche avanti, con i canestri di Mazzantini e va sul più 5 con la bomba di Bianchi, ma nella seconda subisce il sorpasso, 42 a 46 all’ultimo riposo. Mazzantini, come nel secondo quarto, apre il terzo con una bomba, ridando fiato alla tifoseria locale, Piombino serra ancor più le maglie difensive e passano 4’ prima che Corral sblocchi l’attacco vicentino. Il Palatenda è una bolgia e Piombino trae linfa da questo grande calore, blocca il pericolo numero uno Campiello, che non segnerà più e con Procacci da tre e Mazzantini in coast to coast, si porta sul più 5 a 1’55’’ dalla sirena, per il tripudio del pubblico locale. Sembra la zampata giusta, ma un tiro sbagliato e una palla persa, permettono a Demartini e Conte di riportare Vicenza a meno uno, a 53’’ dal termine. Timeout Andreazza, con il ricordo del più 5 ai supplementari a Vicenza e la vittoria sfumata, che aleggia sul Palatenda. Ma stavolta, davanti al suo meraviglioso pubblico, Piombino non vacilla e dalla lunetta ritrova freddezza e precisione e porta a casa il match e la semifinale.
Ora per i gialloblu due giorni di riposo e poi ci si prepara per la semifinale, che ricordiamo si disputerà al meglio delle tre su cinque, ci aspetta Cesena, che in gara tre ha battuto la Sangiorgese, appuntamento a domenica ore 18.00 al Palatenda per gara uno ed il sogno continua.
Solbat Basket Golfo Piombino - Tramarossa Vicenza 62-56 (16-17, 12-10, 14-19, 20-10)
Solbat Basket Golfo Piombino: Saverio Mazzantini 16 (5/9, 2/9), Alessandro Procacci 12 (2/2, 2/9), Edoardo Persico 11 (4/8, 0/0), Camillo Bianchi 10 (1/3, 2/6), Francesco Fratto 8 (1/4, 1/3), Alessio Iardella 4 (0/0, 0/5), Edoardo Pedroni 1 (0/0, 0/1), Alessandro Riva 0 (0/1, 0/2), Tommaso Molteni 0 (0/0, 0/0), Yuri Bazzano 0 (0/0, 0/0), Nicola Carpitelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 22 - Rimbalzi: 42 12 + 30 (Edoardo Persico 13) - Assist: 10 (Alessandro Procacci 4)
Tramarossa Vicenza: Andrea Campiello 20 (9/13, 0/2), Gianmarco Conte 11 (4/8, 0/3), Daniele Demartini 6 (3/3, 0/3), Daniele Quartieri 6 (3/4, 0/6), Pietro Montanari 5 (1/2, 1/3), Diego Corral 4 (2/5, 0/2), Enrico Crosato 4 (1/4, 0/3), Giorgio Galipo 0 (0/0, 0/1), Umberto Campiello 0 (0/0, 0/0), Luca Contrino 0 (0/0, 0/0), Piergiacomo Rigon 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 8 - Rimbalzi: 34 5 + 29 (Enrico Crosato 11) - Assist: 5 (Pietro Montanari 2)

Stefano Stefanini
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento