Finali Nazionali Under 16, un Biancorosso da applausi

La squadra in campo a TarantoNella foto: La squadra in campo a Taranto
Le finali nazionali sono una di quelle esperienze che, oltre a rendere orgogliosa una società, restano un bellissimo ricordo per chi le vive. E i ragazzi dell'Under 16 Eccellenza l'hanno vissuta per la seconda stagione consecutiva e si sono comportati alla grande sfiorando il passaggio del turno e, soprattutto, tenendo alto il nome dell'Use e di Empoli nella manifestazione che a Taranto ha raccolto le prime sedici squadre a livello nazionale. Un'avventura guidata da Cosimo Corbinelli e Francesco Mazzoni (un grazie per la crescita di questo gruppo e per i risultati va anche a Luca Valentino che ha fatto parte dello staff per oltre metà stagione) e che è iniziata con la partita contro Forlì persa per 68-76. Il giorno seguente match combattuto contro la Reyer Venezia che ha vinto 66-76 ed infine, nella terza partita contro Hsc Roma, successo per 79-58 che ha mandato la squadra allo spareggio contro Bassano. E qui la squadra, ormai scarica dopo aver letteralmente sfiorato l'impresa, è arrivata un stanca ed ha perso 33-63 chiudendo così la splendida avventura pugliese. "Dopo 4 giorni di abnegazione totale verso questo sport - spiega coach Corbinelli - si è conclusa la nostra avventura a Taranto. Spero che i ragazzi portino con loro il ricordo di un'esperienza come questa per sempre, ma al momento stesso che abbiano l'ambizione di migliorare come persone ancor prima che come giocatori ogni anno che passa. In questi quattro giorni sono molto cresciuti, si è percepito un bell'ambiente ed un bell'atteggiamento e questa è forse la cosa più importante". "Se devo fare un bilancio complessivo finale - prosegue - dico ai ragazzi che sono stati eccezionali. Onestamente non mi aspettavo di arrivare a questo punto conoscendo le avversarie, un girone non semplice. Nelle prime due abbiamo giocato davvero bene perdendo per episodi anche un po' banali proprio alla fine. I ragazzi, però, hanno reagito in modo super e con Hsc Roma hanno giocato la partita dell'anno. Con Bassano, invece, c'è stata tanta differenza a livello fisico e la stanchezza ha pesato. Al di là delle partite singole direi che sono stati non bravi, di più". Ed ecco chi ha partecipato alle finali: Guido Berardi, Umberto Freda, Marco Mazzoni, Elia Seneca, Matteo Azzato, Andrea Maltomini, Giulio Piccini, Simone Cerchiaro, Alessandro Cappelletti, Luca Giannone, Serigne Syll, Giovanni Gangarossa e Alessio Lucchesi. Allenatori Cosimo Corbinelli e Francesco Mazzoni, dirigente accompagnatore Simone Pinzani, massaggiatore Vittorio Mugnaini.
Complimenti a tutti!!!!

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento