Alla scoperta di Sara Madera

"Innanzitutto ringrazio la Reyer e il presidente Casarin per avermi dato questa opportunità. Ho scelto Lucca per il progetto, con un mix di giovani ed atlete più esperte, che mira a formarle e nel contempo competere ad alto livello. Arrivo in una società seria e con una tifoseria molto calorosa. Conosco, inoltre, anche coach Iurlaro con cui ho lavorato quando era vice allenatore a Venezia. A lui piace lavorare duro per raggiungere gli obiettivi prefissati e questo mi motiva molto. Farò del mio meglio per essere utile alla squadra e provare a guadagnarmi spazio e fiducia in campo" "Con l'esperienza maturata nel settore giovanile, dove ho sempre giocato da pivot, mi sento sicura nei movimenti in area spalle a canestro e nell'uso del perno. In A1, invece, sto provando a giocare da ala, sia grande che piccola, misurandomi e imparando i fondamentali del ruolo, come l'arresto e tiro, tiro da fuori e penetrazioni con maggiore sicurezza: è quello su cui dovrò continuare a lavorare." "Ho avuto la fortuna di allenarmi con delle professioniste di tutto rispetto, ma le giocatrici che ammiro principalmente sono Emma Messerman, Amanda Zahui e Elena Delle Donne" "Fuori dal parquet, oltre che stare con gli amici, mi piace ascoltare musica, disegnare e fare puzzle."

Basket Femminile Le Mura
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento