Grande soddisfazione in casa JP, Alberto Puccioni è un nuovo giocatore della Virtus Cassino

C’è grande orgoglio e soddisfazione per la Juve Pontedera,Alberto Puccioni, ragazzo doc Pontederese andrà a giocare in serie B, precisamente alla Virtus Cassino. Alberto, prodotto del settore giovanile targato #JP, è il tipico ragazzo Pontederese, plasmato per essere sia un buon giocatore, che un ottimo studente che un uomo con dei valori. Classe 2000 si è appena diplomato al Liceo delle scienze applicate a Pontedera, è partito dal minibasket JP ed è arrivato con sacrificio e dedizione fino in prima squadra, dove nel 2015/16 ha fatto il suo esordio. “Sono molto felice di questa nuova avventura, non potevo che cogliere questa occasione, che arriva nel momento giusto subito dopo il diploma, per confrontarmi con un campionato di altissimo livello e con giocatori da cui potrò imparare e diventare quindi un giocatore migliore. Cassino mi ha fatto subito un’ottima impressione, un ambiente professionale dove si respira basket in ogni spazio e lo si vive a 360 gradi. Ci tengo a ringraziare tutta la famiglia JP che mi ha accudito in questi anni e mi sta dando la possibilità di provare ad esprimermi al più alto livello per le mie capacità.” Queste le parole di Alberto, carico per questa nuova esperienza che lo aspetta. Per la Juve non rimane che l’ennesima conferma dell’ottimo lavoro svolto ✅, che sul lungo termine ha dato i suoi frutti infatti un altro prodotto del settore giovanile è pronto a spiccare il volo verso una serie nazionale 🇮🇹 dopo aver completato tutta la trafila, segnale di un movimento che funziona dal minibasket alla prima squadra. La società tutta ringrazia Alberto per questi anni passati insieme e per tutto l’impegno profuso sul campo e non solo, in fine gli augura tutto il meglio per la prossima stagione

JP
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento