Rossoblu' coraggiosi, ma la prima e' amara: Empoli passa di misura (67-69) .

Un debutto con tante pacche sulle spalle per Montecatini, che gioca una partita gagliarda e di gran cuore ma che deve cedere il passo all'Use Empoli (69-67). Al Palaterme il debutto in campionato è amaro per i ragazzi di coach Tonfoni, Empoli vince di misura al termine di un match vibrante, che ha riservato tante emozioni soprattutto nelle fasi finali. Un match che di basket estivo ha avuto ben poco, con entrambe le squadre entrate subito in clima campionato. Gli ospiti aggrediscono subito il match con le percussioni di Giarelli e Raffaelli, sulle quali la difesa termale inizialmente accusa qualche difficoltà. Empoli sale 3-11, Divac accorcia ma è Perin dalla lunga a siglare il primo vantaggio esterno in doppia cifra (7-17), che diventa +13 con il canestro di Sesoldi (9-23). I rossoblù escono dal time out di coach Tonfoni con le idee più chiare, cambiano qualcosina in difesa e attaccano con maggior aggressività. Si può dire che il campionato rossoblù inizia con le triple di Meini e Nicoli che aprono il parziale con cui si chiude il primo quarto (15-23) e che allungano le mani anche sul secondo, grazie a Cipriani e Vita che diventano sempre più attivi. E’ una fase della gara in cui Montecatini attacca bene e difende con grande intensità, impedendo a Empoli le cose più facili, le stesse cose che funzionavano nel primo quarto. Ma i rossoblù entrano molto presto in bonus, gli arbitri sono molto fiscali e concedono tanti liberi agli ospiti, grazie ai quali si tengono a galla. Empoli riesce a restare sempre in vantaggio, anche di misura, e all’intervallo il punteggio premia ancora la squadra di Marchini (36-40). Il terzo quarto riprende il canovaccio del primo: Empoli segna canestri troppo facili, la difesa termale non riesce ad arginare Giarelli e Serigne. Gli ospiti tornano a +9 (38-47), coach Tonfoni rimescola le carte e trova un tonico Zanini, mentre Galli stenta a entrare in partita: alla fine i suoi punti mancheranno parecchio. Alla terza sirena il vantaggio empolese non è rassicurante (55-60) e l’impressione è che Montecatini abbia ancora qualche cartuccia da sparare. L’impressione è confermata da come si snoda l’ultimo quarto, che vede i rossoblù sospinti dalla propria energia e da quella del Palaterme. Mercante infiamma i suoi tifosi con 5 punti consecutivi, ed una sua tripla permette ai rossoblù di mettere per la prima volta il naso avanti a 3’ dalla fine (67-65). La gara diventa una battaglia dove si segna pochissimo, Montecatini spreca un paio di occasioni per allungare ed è Giannini, con 4 punti tutti personali, a ribaltare la gara. Nonostante tutto i rossoblù hanno in mano il pallone del sorpasso con 19” da giocare. Meini prova a crearsi un buon tiro, la difesa empolese è perfetta ma non fino in fondo, perché Mercante riesce a crearsi lo spazio per la tripla della vittoria: il ferro del Palaterme respinge il tentativo dell’ala milanese, Empoli festeggia la vittoria ma il pubblico riserva solo applausi ad una coraggiosa squadra rossoblù, che per poco non confezionava una vera impresa.
MONTECATINI – Galli 4, Meini 6, Nicoli 11, Mercante 19, Zanini 4, Divac 9, Cipriani 5, Vita 9, Lepori ne, Ghiarè ne. All.: Tonfoni.
EMPOLI – Giannini 11, Gaye Serigne 15, Sesoldi 7, Vanin, Giarelli 16, Caceres 6, Raffaelli 9, Perin 5, Antonini, Falaschi ne, Landi ne, Calugi ne. All.: Marchini.
ARBITRI: Di Martino e Agnese.
PARZIALI: 15-23, 36-40, 55-60.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento