Gesam Lucca, pesante vittoria al fotofinish sull’Allianz Geas 67-65

Gesam Gas e Luce Lucca: Jakubcova 14, Zempare 6, Ravelli 6, Jeffery 17, Bonasia 9, Madera 3, Pastrello 5, Vitari ne, Orsili 4, Farnesi ne, Smorto 3 e Cibeca ne Allenatore: Francesco Iurlaro
Allianz Geas Sesto: Oroszova 11, Brunner 6, Williams 15, Verona 11, Panzera 7, Zampieri 2, Arturi 3, Botteghi ne, Ercoli 2 e Crudo 8 Allenatore: Cinzia Zanotti
Arbitri: Cosimo Capurro, Cristina Maria Culmone e Chiara Bettini
Note: Fischiato un tecnico a Iurlaro a 2’55’’ nel secondo quarto. Spettatori 700
Parziali: 20-19, 38-41 e 56-55
Finale: 67-65
In un sabato sera adatto ai cuori forti, il Basket Le Mura Lucca si aggiudica la sfida contro l’Allianz Geas 67-65 e giunge alla pausa per le nazionali con un lusinghiero quinto posto nel carniere. Decisamente positivo il bilancio di questa fase iniziale per le biancorosse, giunte al quarto successo nelle ultime cinque uscite, che hanno superato un’avversaria del calibro delle lombarde. Il confronto tra un gruppo completato nuovo, l’unica eccezione è rappresentata da capitan Ravelli, e un roster che poggia le sue fondamenta sull’intelaiatura della passata stagione ha divertito il pubblico del Palatagliate. Coach Iurlaro ha avuto risposte importanti da Ivana Jakubcova, 14 punti e 10 rimbalzi per lei, che sta prendendo sempre più confidenza con la pallacanestro che vuole il tecnico pesarese. In una partita così equilibrata, sono risultati decisivi il fatturato dei rimbalzi, 35 a 31 per Lucca, e quel pizzico di attenzione in più palesato nei momenti cruciali della serata. Iurlaro e Zanotti fanno partire sul parquet i rispettivi quintetti titolari: Jakubcova, Zempare, Ravelli, Jeffery e Bonasia per le locali, Oroszova, Brunner, Williams, Verona e Panzera tra le lombarde. Ritmi alti in apertura del primo quarto con una Geas che esce meglio dai blocchi con un repentino parziale di 0-4 contrassegnato da Costanza Verona e Oroszova. Le biancorosse inizialmente pagano dazio a causa di alcune palle perse di troppo salvo poi rientrare in carreggiata grazie ad una Jeffery in versione trascinatrice. La tripla di Valentina Bonasia inchioda il punteggio sul 12-12; il playmaker abruzzese pesca il secondo fallo della sua serata quando mancano 4’35’’ alla fine del primo mini periodo. Stesso destino, dalla parte opposta, per la pari ruolo Verona. Gesam che mette la freccia nel punteggio con i quattro liberi di Batabe Zempare. Diverso il discorso nel quarto successivo dove Sesto, trascinata da una Brooque Williams che pronti e via mette a referto otto punti, attua una zona che manda in difficoltà la Gesam. Il parziale di 3-12 in favore della Geas viene interrotto dal tiro da tre di Bonasia. Le rossonere toccano anche il +11, massimo vantaggio, sembrando essere in controllo delle operazioni. Il fallo tecnico fischiato a coach Iurlaro a 2’55’ da giocare paradossalmente scuote le biancorosse che riducono il gap grazie alla tripla di Jakubcova, uscita vincitrice dal confronto made in Slovacchia con Oroszova, e allo spunto di Orsili. Geas che va così al riposo con tre punti di vantaggio. Alla ripresa delle ostilità Ravelli e Jeffery piazzano due conclusioni vincenti dalla distanza che valgono il controsorpasso. Lucca predispone degli accorgimenti alla propria difesa che, specialmente nel quarto quarto, faranno pendere la bilancia a proprio favore. Il team di Zanotti non demorde e la partita assume la fisionomia di un ring dove i due “pugili” colpiscono rispettivamente l’avversario. La fotografia del rinfrancato atteggiamento delle biancorosse viene scattata dalla stoppata di Orsili su Verona che innesca l’immediato contropiede di Smorto. Ottimo l’impatto sulla gara del numero 28 di Lucca. Le ragazze di Iurlaro provano ad allungare sul +5 ma il tentativo viene rintuzzato da Costanza Verona che, in questa rimpatriata tra alcune delle principali protagoniste di un’estate da ricordare per le selezioni giovanili italiane, si carica sulle spalle la Geas. Nei dieci finali e decisivi minuti Gesam sbarra la via del canestro a Sesto per 6’50’’ portandosi fino ai sette punti vantaggio per effetto dei canestri firmati Pastrello e Bonasia. Le biancorosse, però, non riescono a usufruire del bonus di falli in tempi celeri, consentendo così alle lombarde di tornare sul -1 grazie alla premiata ditta Verona-Panzera. Il canestro da tre, Lucca ha tirato dalla distanza con il 42%, di Madera riporta a due i possessi di distanza tra le compagini ma la Geas, ancora una volta, ha la forza di reagire e di impattare sul 65-65 sempre con Ilaria Panzera a 31’’ dalla sirena. I due liberi mandati a referto di Chucky Jeffery, 17 punti per lei, e un ultimo possesso finale con il brivido, Oroszova fallisce la tripla che avrebbe regalato i due punti a Sesto, permettono al pubblico di fede biancorossa di poter liberare la propria gioia. Da stasera il Basket Le Mura Lucca è da solo al quinto posto in una classifica guidata dall’imbattuta Passalacqua Ragusa.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento