La Pielle ospita Spezia

Il blitz sul campo della Virtus Siena è già un lontano ricordo. Bello, ma lontano. Perché domenica, sul parquet del Pala Macchia (ore 18), la Pielle Livorno affronterà la Tarros Spezia, avversario assai spigoloso, pieno di talento, e già capace di vincere in via Allende in occasione del quarto di finale di Coppa Toscana. I liguri dispongono, infatti, di un roster di valore assoluto, impreziosito ulteriormente dal duo lituano formato dal play 24enne Suliauskas e dalla guardia 27enne Kibildis. A completare il quintetto gli interni Fazio e Steffanini e un terzo esterno di qualità, che può giocare anche da play, come Pipolo. Dalla panchina esce l’ex di turno, Jacopo Loni, e tanti altri elementi con diversi punti nelle mani. Una squadra, Spezia, da prendere dunque con le molle, ma che la Pielle delle ultime settimane (tre vittorie consecutive) ha il dovere di aggredire fin dalle battute iniziali: il team di coach Andrea Da Prato, nelle due gare interne con Prato e Arezzo, ma soprattutto nella trasferta di Siena, ha dimostrato di avere garra, rotazioni e soluzioni per mettere in difficoltà tutto e tutti. Con il passare degli allenamenti anche la chimica si sta affinando, come del resto la gestione delle energie nell’arco dei 40 minuti. E poi ci sono loro, i tifosi. Presenti e corsari a Siena. Vogliosi di ripetersi fra qualche ora sui gradoni della Curva Sud che trasudano storia. E’ giunto il momento riempire quanto più possibile il palazzo dello sport. Questi ragazzi lo meritano. Ora. Perché non c’è domani, se prima non viviamo al massimo il presente. Con la Pielle. Per la Pielle.

Pielle Livorno
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento