La Sibe e’ troppo arrendevole, via libera a Legnaia (59 a 79)

Percentuali insufficienti e palle perse affossano i Dragons
Legnaia banchetta sulle tavole delle Toscanini, e lo fa con l’autorevolezza di una squadra che ormai non si può più considerare una semplice rivelazione. La SIBE come al solito parte con il freno a mano tirato e dopo 7 minuti, quando coach Pinelli chiede sospensione, è già sotto alla doppia cifra nonostante le triple di Staino e quella di Danesi, l’unica in serata su 11 tentativi per il play, e le iniziative di un ottimo Goretti, a cui il coach pratese dà fiducia inserendolo nello starting five. Ma dalla parte dei fiorentini il senese Mascagni, 11 punti nel 1° quarto, predica basket e fora troppo facilmente la difesa fronte dispari laniera. Taiti prova a ricucire, ma alcuni tiri anche ben presi dai Dragons, non trovano il fondo della retina, mentre le palle perse si sprecano. Prato ha sempre Fontani infortunato e anche Pinna accusa qualche problema, e così la panchina corta inizia a creare problemi. Nel 2° quarto Taiti Smecca e Staino con le triple provano a reagire, con Goretti, alla fine top score Dragons (17 punti) che imperversa sotto canestro. Ma sul fronte opposto, sono le triple di Conti, Bandinelli e dell’ex Corzani a rimettere un buon cuscinetto fra le squadre. Si va all’intervallo sul 36 a 45, divario che in passato i Dragons sono stati in grado di colmare, ma l’impressione è che gli ospiti abbiano maggiori armi al loro arco, e difatti, al rientro in campo, la SIBE prova a rifarsi sotto arrivando anche ad un solo possesso con i canestri di capitan Staino, Danesi e i liberi di Taiti, ma il pronto timeout di coach Zanardo ridà vigore ai fiorentini che da quel momento mettono la freccia e scappano inesorabilmente, anche perché dalla lunetta Prato sbaglia incredibilmente con un miserrimo 2 su 8 nel tempino; 47 a 62 alla fine del quarto e tutta l’inerzia dalla parte ospite. Il giovanissimo Navicelli non ripete la splendida prova di Spezia ma Smecca non si dà per vinto e con una tripla e un canestro più libero a segno, prova a guidare i suoi. Anche Goretti si fa valere, 20 di valutazione alla fine per il pivot. Sono solo loro due che provano a tenere il gap sotto la doppia cifra, ma per i gialloblu riparte Mascagni che già a 5’ dal termine manda i titoli di coda. Il risultato finale 59 a 79 è fin troppo punitivo per i padroni di casa che non sono fra l’altro riusciti ad adeguarsi al metro arbitrale, permissivo sui contatti al portatore di palla, ma lineare per tutta la gara. Adesso i Dragons avranno il turno di riposo e non saranno impegnati nella 8^ giornata, che si giocherà fra mercoledì e giovedì. La SIBE tornerà domenica prossima 17 novembre, alle Toscanini per affrontare Montale, che dopo la vittoria con Altopascio appaia i pratesi in classifica. La squadra affidata al neo coach Della Rosa è molto giovane e notevolmente dipendente dall’estone Riisma, con gran distacco capocannoniere del girone. TV Prato manderà in onda la telecronaca di SIBE vs Olimpia Legnaia, martedì 12 novembre alle 23.40 e mercoledì 13 alle 15.20 sul canale principale (74 del DT) oltre a svariate repliche sul 212, canale sportivo dell’emittente pratese a partire da mercoledì 13 in prima serata alle 21, poi giovedì alle 16 e venerdì 15 novembre alle 17,30.
SIBE PRATO vs LEGNAIA 59 A 79 (19 a 25 / 36 a 45 / 47 a 62)
Dragons Prato: Danesi 10, Saccenti NE, Staino 10, Navicelli, Fontani NE, Zardo, Pacini, Goretti 17, Smecca 9, Pinna 2, Manfredini, Taiti 11; Allenatore Pinelli, assistenti Fusi e Parretti
Olimpia: Bandinelli 8, Innocenti 1, Conti 8, Cambi Matteo 9, Nardi, Cambi Marco, Rosi 7, Ridolfi, Andrei, Del Secco 12, Corzani 14, Mascagni 20; Allenatore Zanardo
Arbitri: Solfanelli e Sposito di Livorno

Comunicato Stampa Sibe Pallacanestro Prato
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento