Il Galli Terranuova interrompe la striscia vincente della Cooplat Ambiente

Cooplat Ambiente Grosseto-Alberto Galli Terranuova 77-83
COOPLAT AMBIENTE: Battaglini, Bambini, Zambianchi 4, Perin 18, Morgia 17, Furi 17, Ricciarelli 13, Simonelli 2, Scurti, Bocchi n.e., Rocchiccioli, Mari 6. All. Pablo Crudeli.
GALLI: Kebede 7, Iacomoni, Rath 15, Baglioni 11, Merico, Falconi, Mascherini 12, Gueye, Marengo 23, Bruschi, Baldi 8, Camerini 7. All. Stefano Baggiani.
ARBITRI: Filippo Biancalana di San Giuliano Terme e Francesco Marabotto di Pisa.
PARZIALI: 24-26, 45-47; 61-59
NOTE: uscito per cinque falli Ricciarelli, espulso Mari al 19’51 del 4° quarto.
Si ferma contro il Galli Terranuova Bracciolini la striscia vincente della Cooplat Ambiente nel campionato di serie C silver. I ragazzi di Pablo Crudeli, nella prima giornata di ritorno, si sono arresi (83-77) alla formazione valdarnese al termine di una battaglia, una gara maschia, contraddistinta da una partenza veloce delle due squadre, da fughe da una parte dell’altra, ma anche da decisioni arbitrali che hanno finito per pesare sull’esito della gara. La formazione grossetana già nel primo tempo ha dovuto fare a meno di capitan Marco Zambianchi, infortunato, ma è riuscito a lottare gagliardamente contro un avversario molto fisico, non riuscendo a portare a casa il risultato pieno anche per alcuni errori da sotto e dalla lunetta. «Non siamo stati attenti in difesa come nelle precedenti gare - cerca di dare una spiegazione alla sconfitta il coach Pablo Crudeli - 83 punti subiti in casa sono veramente tanti». Nessun accenno ad alcune chiamate di Biancalana e Marabotto che hanno infiammato il palasport di via Austria. Il primo quarto ha vissuto di due minuti distinti: in due minuti Grosseto mette insieme un parziale di 8-0 e non sembra aver problemi fino al 10-2. Terranuova si riporta sotto con due triple consecutive di Marengo (il top scorer del match, autore di quattro bombe), ma i grossetani reagiscono e rimangono avanti, permettendo agli ospiti di portarsi per la prima volta avanti sul 22-23 a 40’’ dalla fine, firma della tripla a fil di sirena che ha chiuso il periodo sul 24-26. Nella seconda frazione il ritmo continua ad essere elevatissimo, con il Galli che vola via fino ad un massimo di 10 lunghezze sul 30-40. La Cooplat, che ha potuto contare sulla grande prestazione offensiva di Perin, Furi, Morgia e Ricciarelli, si riporta sotto e con la bomba di Mari si riporta a -1 che sono -2 all’intervallo lungo. Gara tutta la giocare insomma. Il primo vantaggio maremmano arriva a 1’25 dall’inizio del terzo quarto, la tripla di Mari vale il +3 e il vantaggio arriva fino a 5 punti, prima di assottigliarsi a due con i liberi segnati a tempo scaduto. Nel quarto periodo Terranuova aggancia i grossetani sul 61-61 dopo quindici secondi e poi s’allontana fino ad avere nove punti di scarto. Nuova reazione della Gea che si riporta a -1. Incandescente il finale. I biancorossi di casa annullano un nuovo tentativo di fuga, ma si vedono fischiare un fallo antisportivo inesistente contro Mattia Ricciarelli che consente al Galli di riprendere un piccolo margine. Grosseto sbaglia qualche tiro di troppo, ma rimane in scia con qualche bella incursione di Perin e Morgia, i canestri da sotto di Ricciarelli e la mano calda del play Furi. Gli arbitri, a nove secondi dalla fine, fischiano il quinto fallo a Ricciarelli e mandano sotto la doccia Mirko Mari. Con i quattro tiri liberi a disposizione del play Baglioni e palla in mano la gara si può dire conclusa. E tra l’altro le due rivali sono adesso in perfetta parità nella differenza canestri. La Cooplat conclude comunque il trittico casalingo con due vittorie su tre e la prossima settimana farà visita al fanalino Liburnia.

Ufficio stampa Gea Basketball
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento