Sconfitta nel finale per la formazione U15 eccellenza del Pino Basket

Campionato U15 eccellenza 1° giornata ritorno
Pino Firenze – Cecina 57-64 (14-8; 24-28; 40-49)
Firenze: Failli 5, Giovani 2, Paoli 16, Montesi NE, Bigazzi 5, Landini, Simoni 6, Martinelli, Geppetti 5, Belsito 11, Lorenzo 3, Gori 4. Allenatore Salvetti Vice allenatore Bifarella
Cecina: Calandrino 7, Tozzi, Bruci 7, Pierotti 7, Di Lallo, Benucci 2, Cellini 5, Ticà 12, Stolfi 17, Cosimi, Bartoli 7. Allenatore Elmi
Arbtiri Vagniluca di Firenze e Carlotti di Pisa
Sconfitta nel finale per la formazione U15 eccellenza del Pino Basket che mostra miglioramenti rispetto al -50 della gara di andata. Avvio tutto di marca bianco-verde: Belsito e Paoli spingono avanti Firenze (13-3 al 5°) costringendo Coach Elmi al time-out. Il finale di primo quarto vede la formazione ospite recuperare con Stolfi che segna in penetrazione e si guadagna molti giri in lunetta. Nel secondo periodo sempre avanti il Pino con Bigazzi, Giovani e la tripla di Lorenzo (22-16 al 15°): la reazione di Cecina è affidata a Pierotti e Calandrino. Una tripla sulla sirena di Cellini dà il +4 ai livornesi. Nella ripresa Firenze si mette a zona, recupera diversi palloni che in contropiede trasforma in canestri grazie alla velocità di Belsito e ai rimbalzi offensivi di Paoli. Le triple di Bartoli, Stolfi e Calandrino issano Cecina sino al +9 di fine terzo quarto. Il finale è tiratissimo: Pierotti e Ticà tengono gli ospiti avanti, il Pino non molla e torna a -4 (51-55 al 38°) con i canestri di Failli e Geppetti. Bruci a rimbalzo offensivo e in contropiede segna i 4 punti che permettono di portarsi a casa la gara: i gigliati recriminano sulle palle perse ingenuamente nel finale ma guardano con fiducia al girone di ritorno. Prossimo incontro sabato 25 gennaio a Pistoia.

Pino Dragons Firenze
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento