Header Ads

Pistoia attende Reggio Emilia, Carrea: “Concentrazione massima”

Dopo la vittoriosa trasferta romana l’OriOra Pistoia è pronta a tornare al PalaCarrara in occasione della sfida di domenica sera (palla a due ore 20.45) contro Reggio Emilia. Sarà una serata speciale, con un pre-gara ad alto tasso emozionale dedicato a Kobe Bryant e la nuova maglia targata Zen. Poi la parola passerà al campo e ai ragazzi di coach Michele Carrea: “L’operazione Culpepper è stata fatta nei tempi e nei modi che il mercato imponeva, ma di tutto quanto non riguarda la partita ne parleremo da lunedì. Arriviamo a questo match con le scorie positive di una trasferta in cui abbiamo ottenuto un risultato importante con questo roster, lo stesso roster con il quale cercheremo un altro risultato importante contro Reggio. Per questo è fondamentale rimanere tutti concentrati sull’obiettivo e in tal senso i ragazzi hanno risposto in maniera ottimale durante la settimana. La notizia positiva è che Landi ha ripreso ad allenarsi venerdì con il gruppo dopo quasi due settimane di stop: speriamo che possa darci una mano”. Sugli avversari: “Reggio cambiato un play per un play quindi l’assetto è rimasto lo stesso, anche se Mekel garantiva più coinvolgimento degli altri mentre Cherry attacca con maggior frequenza il ferro. La differenza rispetto all’andata non è dunque dovuta al mercato ma alla crescita esponenziale del gruppo in queste giornate, crescita in corso d’opera che storicamente tutte le squadre di Buscaglia hanno. Nelle ultime uscite hanno giocato tre partite di altissimo livello: la sconfitta con Cremona è figlia di episodi, ma la squadra è in ottime condizioni e ha trovato un’ottima chimica. Anche per quanto ci riguarda la partita dell’andata non dovrà fare testo, visto che allora siamo stati ingenui commettendo alcuni errori e subendo un break pesante che ci ha condannato”. Sulla partita che sarà: “In campo aperto possono fare molto male, quindi dovremo provare a farli giocare a difesa schierata. In ogni caso Reggio ha grande qualità negli esterni, giocatori abili sul pick’n’roll e un elemento che garantisce imprevedibilità come Fontecchio, quindi la soglia d’attenzione della nostra difesa dovrà essere molto alta. Ai miei chiederò di stare dentro le linee di basket su cui abbiamo lavorato in settimana senza guardare al punteggio parziale, con la consapevolezza che alla lunga questo possa pagare. Spero che i due punti ottenuti con Roma non producano un rilassamento nervoso, anche perché se vogliamo ritenere la Virtus una diretta concorrente bisogna essere consci di essere indietro e di quanto sia complicato superarli. È un obiettivo che passa dalle partite in casa, quindi occorrerà fare il massimo e anche di più per vincere questa sfida”.

Nessun commento

Powered by Blogger.