Header Ads

Rossoblu', l'orgoglio non basta: Cecina vince con merito (71-62)

Arriva al Palapoggetti di Cecina la quindicesima sconfitta stagionale dei ragazzi di coach Tonfoni, che subiscono per tutti i 40 minuti l’aggressività e la fisicità dei padroni di casa. Il punteggio finale (71-62) fotografa esattamente una gara in cui Cecina è sempre stata in vantaggio, mentre i rossoblù non sono quasi mai riusciti a ricucire lo strappo. Coach Tonfoni sceglie di iniziare con il quintetto “pesante”, con Zanini al posto di Tommei febbricitante. Iannilli da una parte e Gay dall’altra seminano subito pericoli, ma i 7 punti del capocannoniere del campionato scavano il primo solco per Cecina (13-4 dopo 5’) con i rossoblù che sono già in bonus e che in attacco trovano parecchie difficoltà, sbagliando anche facili canestri da sotto. Il primo time out di coach Tonfoni arriva dopo 6 minuti (15-4) in cui i rossoblù hanno mostrato la corda. Dal timeout esce Tommei con una tripla, ma il primo quarto scorre via senza problemi per i padroni di casa (25-11) che tirano col 70% dal campo. Nel secondo quarto la tripla di Gay firma il massimo vantaggio interno (28-13), i rossoblù reagiscono con un 4-0 ma la partita è sempre saldamente in mano a Cecina, che attacca il canestro con efficacia e domina in area, creandosi spesso secondi tiri letali. I rossoblù comunque non mollano, pur tirando male dal campo e ai liberi (7/16 dopo 20’) riescono a non uscire dalla partita (38-26 all’intervallo), con Iannilli che prova a scuotere i compagni e Tiberti che fa il diavolo a quattro sotto canestro, catturando 10 rimbalzi (4 offensivi) senza però rendersi pericoloso. La ripresa sembra iniziare con un piglio diverso per Montecatini, che arriva a -7 con la tripla di Meini (43-36). Cecina risponde con un 5-0, la difesa termale sembra lavorare meglio sulle penetrazioni e Cipriani s’inventa il -7 in transizione. La partita sale decisamente di tono, Gay continua a martellare da fuori (finirà con 29 punti e 11/19 dal campo, oltre a 10 rimbalzi e 5 assist) e i rossoblù non riescono quasi mai a difendere bene per tre azioni di fila. Il divario rimane sempre sui 7-10 punti, come certifica il punteggio alla fine del terzo quarto (56-45). Montecatini prova il tutto per tutto ma non è continua in attacco, mentre Cecina inizia l’ultimo quarto con i canestri di Turini e Gay che ispirano la fuga che sembra decisiva (63-47). Coach Tonfoni prova con la zona a cambiare le carte in tavola e la mossa funziona: l’attacco tirrenico si blocca, Meini e Iannilli firmano il 10-0 che riapre la partita a 3’12” dalla fine (63-57 con tripla di Mercante). Tommei sbaglia il possibile -3, Banti invece rianima l’attacco cecinese: ma è Salvadori a firmare la tripla della staffa a 2 minuti dalla fine, dopo aver sbagliato le 4 triple precedenti, sancendo la vittoria dei padroni di casa.
CECINA – Turini 12, Gnecchi, Guaiana 13, Filahi, Salvadori 5, Banti 10, Gay 29, Barontini ne, Pistillo 2, Tomcic, Conti, Trassinelli ne. All.: Russo
MONTECATINI – Meini 12, Zanini 2, Tommei 7, Nicoli, Mercante 6, Sadi Vita, Iannilli 15, Cipriani 4, Lepori ne, Tiberti 16. All.: Tonfoni.
ARBITRI: Bianchi e Meli
PARZIALI: 25-11, 38-26, 56-45.

Nessun commento

Powered by Blogger.