La Sibe sempre in partita a Firenze ma lo scatto finale premia Legnaia (77 a 70)

I Dragons in difficoltà in trasferta dove non vincono da dicembre
Considerata la debacle alle Toscanini quando i fiorentini travolsero la SIBE per 59 a 79, quella di ieri sera al Filarete, tutto sommato potrebbe essere considerata una buona prestazione; ma ai Dragons è rimasto l’amaro in bocca per una gara che per 39 minuti non voleva scegliere un padrone e che con un po’ di accortezza finale ed un po’ di fortuna in più, due triple di Berlic che girano a lungo sul ferro e poi escono, potevano anche prendere la strada di Prato, senza che i rossoblu avessero rubato niente. Buona partenza degli uomini di coach Pinelli che dà fiducia in staring five ai giovani Goretti e Navicelli con quest’ultimo che con 5 punti dà il parziale di 8 punti con il quale risalgono al massimo vantaggio sul 7 a 12. Bandinelli però inserito di rincorsa rilancia con un contro parziale che alla fine del primo quarto vede avanti la Cantini Lorano sul 17 a 15 nonostante la tripla di Pinna. Il secondo quarto vede ancora i fiorentini lanciati che si portano sul più 10, ma Danesi e Berlic con 5 e 7 punti personali rimettono le cose in chiaro ed all’intervallo gli uomini di coach Zanardo sono avanti di solo una lunghezza (35 a 34). Prato sa ormai che ci sarà partita fino in fondo e risponde colpo su colpo alle iniziative di Del Secco e del rientrante Mascagni. Staino oltre alle triple chiude anche un gioco da 4 punti e Smecca conquista il fallo per il pareggio. Danesi dai 6,75, poi Goretti evita le stoppate dell’ex Prato Cioni e mette 4 punti che permettono agli ospiti di rimanere in scia. Si va all’ultimo stop tecnico sul 56 a 54. Legnaia si affida ai mancini di Bandinelli e Del Secco, mentre la SIBE tiene botta con Taiti e con Smecca. Danesi, tripla e jump shot a poco più di 4’ dalla sirena manda anche i Dragons con due possessi di vantaggio, ma i fiorentini sono più cinici, mentre i pratesi appiano stanchi e anche demoralizzati quando gli avversari colpiscono di tabella e come detto in avvio, le triple di Berlic danzano sui ferri di un acceso PalaFilarete, per uscire beffardamente. Nardi con una tripla allo scadere dei 24” dà il più 5 ed in pratica a meno di un minuto dal termine manda i titoli di coda. (77 a 70) Adesso la SIBE, che osserverà il turno di riposo nella 23^ che si disputerà fra mercoledì e giovedì prossimi, dovrà cercare di togliere lo zero dalla casella vittorie in trasferta nel 2020. L’occasione potrebbe arrivare sabato prossimo, quando al PalaCarrara di Pistoia i Dragons affronteranno Montale, altra rivelazione del campionato già sconfitta all’andata per 73 a 65 con 22 di Pinna, chiamato a tornare decisivo oltre che a rimbalzo, anche ieri in doppia cifra, anche in fase realizzativa. Da temere oltre all’ex Evotti anche il play montemurlese Zita e soprattutto l’estone 18enne Rijsmaa, capocannoniere del campionato con oltre 22 punti ad allacciata di scarpe. La SIBE tornerà alle Toscanini solo il 15 marzo per affrontare Valdisieve.
CANTINI LORANO LEGNAIA vs SIBE PRATO 77 a 70 (17 a 15 / 35 a 34 / 56 a 54)
Legnaia: Bandinelli 19, Verrigni 11, Conti 4, Cambi, Cioni 5, Nardi 8, Susini NE, Rosi, Ridolfi NE, Del Secco 18, Andrei 3, Mascagni 9; Allenatore Zanardo
Dragons Prato: Danesi 14, Saccenti NE, Staino 14, Navicelli 5, Zardo NE, Pacini NE, Smecca 6, Manfredini NE, Goretti 7, Pinna 3, Berlic 12, Taiti 9; Allenatore Pinelli, assistenti Fusi e Parretti.
Arbitri: Corso di Pisa e Nocchi di Vicopisano

Comunciato Stampa Sibe Prato
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento