Header Ads

Sconfitta in volata per la Virtus ad Arezzo

AMEN SCUOLA BASKET AREZZO – ACEA VIRTUS SIENA 88-84 (24-22; 50-39; 71-65)
AREZZO: Rodriguez 9, Andreani, Cutini 20, De Bartolo 21, Tenev 22, Calzini 5, Di Nuzzo ne, Castelli 5, Giommetti, Provenzal 7. All. Milli
VIRTUS: Bartoletti 4, Lenardon 12, Bianchi 8 Sabia ne, Olleia 8, Cerpi ne, Imbrò 15, Ndour 7, Nepi 14, Casoni 17, Terni ne, Bovo ne. All. Tozzi
Sconfitta in volata per l'Acea, che cade sul parquet della Amen Arezzo con il punteggio di 88-84.
LA PARTITA: L'avvio è equilibrato, con Arezzo che prova a scappare subito e la Virtus brava a restare attaccata, mettendo la testa avanti sul 10-11 con un canestro di Ndour. La partita è vibrante sin dalle prime battute; Olleia guida i rossoblu a +5, vantaggio subito ricucito dalla Amen che effettua il controsorpasso con una penetrazione di Calzini sul 17-15. Con un minuto e mezzo rimasto sul cronometro del primo quarto, i padroni di casa toccano il +7 (22-15), ma l'Acea reagisce ancora di carattere e torna a contatto, chiudendo la prima frazione sul 24-22 con un canestro di Bianchi. Il secondo quarto inizia sulla falsariga del primo, con gli attacchi che riescono a prevalere spesso sulle difese. Tenev e Cutini costruiscono il mini allungo degli aretini, che toccano la doppia cifra di vantaggio sul 35-25 costringendo coach Tozzi al timeout, dal quale i virtussini escono con una tripla di Imbrò che accorcia lo svantaggio. Arezzo sembra però avere in mano il pallino del gioco a metà quarto, e allunga nuovamente fino al 42-28. E' ancora Imbrò a provare a dare una scossa ai rossoblu, che nonostante le difficoltà tornano sul -8 con una conclusione di Bartoletti. Nell'ultimo minuto prima dell'intervallo le squadre si rispondono dalla lunetta: al 5/5 della amen risponde il 2/2 di Lenardon per a Virtus, situazione che manda le squadre negli spogliatoi sul 50-39. Nel terzo quarto Arezzo allunga ancora toccando il +16, ma Nepi e Ndour sono bravi a trovare buone soluzioni offensive che permettono all'Acea di accorciare, senza riuscire però a tornare sotto la doppia cifra di svantaggio. Le squadre si rispondono colpo su colpo, ma gli aretini sono bravi ad arginare ogni tentativo di rimonta rossoblu fino a due minuti dalla terza sirena, quando la Virtus trova alcuni possessi di continuità offensiva che permettono ai ragazzi di coach Tozzi di piazzare un parziale di 10-1 che li porta a chiudere la frazione sul 71-65. L'ultimo quarto è una battaglia, con entrambe le squadre molto determinate, l'una nella rimonta, l'altra nel non concederla. Ad ogni canestro della Amen corrisponde la risposta della Virtus, che arriva infine ad impattare a quota 77 con la tripla di Lenardon a tre minuti e mezzo dalla fine. De Bartolo costruisce immediatamente un mini parziale di 5-0 che riporta avanti Arezzo, dando un nuovo strappo alla partita dopo la parità raggiunta dai rossoblu. L'Acea rimane attaccata agli aretini, ma non riesce a ricucire lo strappo fino al canestro con fallo del -2 firmato da Bianchi, che non converte però il libero aggiuntivo, a cui viene poi fischiato fallo antisportivo nel tentativo di catturare il rimbalzo offensivo. Provenzal fa 1/2 dalla lunetta, ma la conclusione dai 6.75 di Casoni per il pareggio non va a buona fine. La Virtus commette fallo mandando in lunetta De Bartolo che segna il primo ma sbaglia il secondo a pochi secondi dalla fine, lasciando un briciolo di speranza all'Acea che si spegne però con il ferro che rifiuta la tripla di Lenardon, con la partita che termina 89-85.

Virtus Siena

Nessun commento

Powered by Blogger.