Sconfitta senza attenuanti del Bama a Pistoia (79-59)

MONTALE BASKET 79
BAMA ALTOPASCIO 59
(20-14; 35-22; 56-39; 79-59)
MONTALE: Gangale 11, Zita 8, Di Teodoro 3, Evotti 13, Becciani, Del Chiaro 8, Riismaa 14, Greco, Bonistalli 2, Mati 8, Geromin 3, Faticanti 9. All. Della Rosa
BAMA: Bondì, Pellegrini, Pantosti 2, Orsini 11, Lazzeri 10, Malvone 8, Cappa 3, Giovani 6, Bini Enabulele 2, Razzoli 2, Simonelli 2, Trillò 13. All. Angiolini
Nemesi storica. Il PalaCarrara di Pistoia che 10 anni fa vide il punto più alto della società Altopascese (promozione in C Nazionale con 500 tifosi rosablu in delirio), si é trasformato forse nel punto più basso (sconfitta pesantissima dopo una partita indecorosa e pochi parenti in tribuna a far commenti negativi). Azzeccatissima la frase del sito online PistoiaSport "troppo Montale per questo Altopascio". Sì, veramente troppo per una squadra che sbaglia tutto lo sbagliabile in attacco e non tiene nulla in difesa. Se nella gara di andata fu proprio la difesa rosablu a fare acqua (92 punti subiti) in questo match viene spontaneo domandarsi come questa squadra ne abbia potuti segnare 90 all'epoca. La difesa ha continuato a funzionare maluccio (79 a referto) ma é stato l'attacco ad essere letteralmente inguardabile. Le prime sei azioni altopascesi si sono concluse con altrettante triple senza provare mai ad avvicinarsi al ferro. E se le prime tre sono entrate (9 a 4) il resto é stata un'ecatombe clamorosa con le solite percentuali ridicole sia dall'arco che nei pressi del ferro. Senza contare i tiri liberi che ormai sono diventati un handicap anziché un vantaggio. Percentuali ormai nemmeno degne di essere elencate poiché oggettivamente vergognose. Montale allunga inesorabilmente cambiando su tutti i blocchi e anticipando in modo feroce in post basso. Cose che costringono il Bama ai soliti, sterili, hand-off a 10 metri dal canestro, più per il non poter stare con la palla in mano che per scelta tattica, ed ai soliti tiri "ad minchiam" nei pressi della sirena. -13 all'intervallo con il triste bottino offensivo di 22 punti. Con l'aggiunta poi di egoismi a "go-go" nei, rarissimi, contropiedi, conditi da penetrazioni forzate invece che dal passaggio al compagno libero in corsa. 56-39 al terzo fischio e nei 10 minuti finali due triple speranzose di Orsini più 4 tiri liberi danno il -10. Ma é chiaro che il blitz non sia nemmeno pensabile. Esce Cappa per infortunio, poi Orsini viene espulso per somma di fallo tecnico più antisportivo. Più altri falli tecnici a macchia di leopardo per nervosismo sia in campo che in panchina. Situazione questa che si protrae da tempo e che ha veramente stancato. Riassumendo: il Bama é stato condannato in primo grado alla C Silver, giovedì prossimo (PalaBridge di Ponte Buggianese ore 20,30 con Valdisieve) ci sarà il processo di appello. Domenica a Livorno, in caso di sconfitta, sarà cassazione. Con la società di via Marconi che ovviamente si costituirà parte civile.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento