Il nuovo coach Alberto Tonfoni

Il Basketball club Lucca riparte da Alberto Tonfoni, sarà lui il nuovo coach dei bianco/rossi, montecatinese di razza, cresciuto tra il Palavinci e il Palaterme, un cognome importante per la storia cestistica di Montecatini, tre anni da capo allenatore ad Altopascio, partendo dalla Divisione nazionale, alla C Silver, poi due anni a Montale in C Gold ed infine il salto in serie B con il Montecatini. Di lui ricordiamo bene le partite giocate contro il Montale e ricordiamo ancora meglio, l’ultima partita casalinga del girone di andata della Serie B, quando la sua banda di ragazzi espugnò il Palatagliate. Tonfoni, 44 anni all’anagrafe è un allenatore di grande esperienza, capacità e decisamente passionale, ecco cosa pensa della sfida a cui è stato chiamato “E’ molto intrigante, sono contento che Lucca abbia deciso di ripartire dalla C Gold, non è importante che sia Serie B o C, bisogna sempre fare le cose con molta attenzione, senza improvvisare niente e lavorare sodo, sarà una bella sfida e mi fa enormemente piacere essere stato scelto per questa nuova avventura e soprattutto, farlo con tanti giovani perché l’obbiettivo è questo, sarà davvero molto stimolante” Idee chiare e molta determinazione per il nuovo coach anche su come impostare il lavoro “Sono fortemente convinto che in un campionato come la Serie C sia importantissimo avere una difesa forte e di grande energia, le squadre che alla fine hanno fatto meglio, sono quelle che hanno mostrato grande compattezza a livello difensivo e questo permette di avere un attacco che può distendersi e giocare la fase offensiva con maggiore tranquillità” A noi non resta che fargli i migliori auguri ed esprimergli i più affettuosi saluti di benvenuto nel Basketball Club Lucca

www.basketballclublucca.com
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento