Maregiglio Gea battuta in volata dal Team 90 nel derby under 18

Maregiglio Gea-Pallacanestro Grosseto Team 90 42-50
MAREGIGLIO GEA: Muntean, Scurti, Pollazzi, Tamberi, Martens 2, Baffetti 8, Scarpino 2, Burzi 11, Gruevski 7, Bassi 1, Bocchi 4, Piccoli 7. All. David Furi (Crudeli squalificato).
TEAM 90: Belella 7, Cardelli 10, Musardo 2, Nencioni, Briganti, Ciacci 10, Casanova 13, Marletta 2, Papini, Cargiolli, Muntean 6. All. Alberto Eracli.
PARZIALI: 16-10, 22- 22; 34-36.
NOTE: usciti per falli Cardelli e Musardo.
Il derby grossetano del campionato under 18 silver non tradisce le attese, regalando 40 minuti carichi di agonismo, tensione e anche un buon livello di gioco. Alla fine la spunta la Pallacanestro Grosseto Team 90 (50-42 il finale), dopo che la Mareglio Gea allenata per l’occasione da David Furi (Crudeli, espulso a Piombino, è stato squalificato) ha condotto per lunghi tratti il match. I ragazzi della Gea sono partiti forte, mettendo insieme un vantaggio anche di dieci punti, chiudendo la prima frazione sopra di quattro (16-10). Nel secondo periodo si è rifatto sotto il Team 90, guidato dall’ex Eracli, che è riuscito ad andare all’intervallo in parità. La maggiore fisicità della Pallacanestro e i troppi tiri liberi sbagliati dalla Maregiglio (addirittura 3/14 Piccoli, unica eccezione Burzi, 4/4) nella seconda parte di gara hanno cambiato l’inerzia della gara. Ci sono stati anche momenti di tensione per qualche errore di gioventù dell’arbitro ma la sportività ha prevalso e tutto è filato liscio, con il Team 90 che ha portato a casa, dopo un incontro combattutissimo, una vittoria importante, impreziosito dalla presenza di tanto pubblico sulle tribune di via Austria. «Abbiamo sofferto troppo l’agonismo della Pallacanestro – commenta il coach della Maregiglio David Furi – I ragazzi si sono ben comportati, ma gli avversari hanno avuto più grinta e ci hanno creduto più di noi, vincendo meritatamente». «Il derby è finito al Team 90 – prosegue Furi – per i troppi tiri liberi sbagliati, per il gioco duro che ha finito per condizionare psicologicamente il giovane centro Gruevski ed inoltre squadra è stata penalizzata dal fatto di non avere in panchina Crudeli, che conosce meglio di me i ragazzi e che avrebbe potuto trovare qualche soluzione alternativa nel corso della gara. E’ stato comunque un bel derby, proprio come ci si aspettava». Visivibilmente soddisfatto Alberto Eracli, allenatore del Team 90: «La tensione era palpabile – dice - e comprensibile per un derby. I miei ragazzi sono riusciti a mantenere la calma nei primi due tempi quando abbiamo subito la pressione dell’avversario. Buona prestazione in difesa dove abbiamo concesso solo 42 punti».

Under 14 F, Simply Market Gea-BF Livorno 43-37
SIMPLY MARKET: Tanganelli 10, Di Stano 6, Paffetti, Panella, Landi, Nunziatini 10, De Michele, Lambardi, Vinci 6, Faragli 11. All. Luca Faragli.
BF LIVORNO: Rossi 12, Margini 8, Berti, Simonetti 1, Meini, Papucci, Barghigiani 2, Sesti, Angioni, Marzini 2, Consigli 2. All. Castiglione, Pini.
ARBITRO: Mario Faisal.
PARZIALI: 12-12, 20-23; 35-27.
Prosegue la striscia vincente della Simply Market Gea nel campionato under 14 femminile. Le terribili ragazzine di Luca Faragli si sono infatti sbarazzate del BF Livorno (43-37) al termine di una gara appassionante, risolta praticamente nel terzo tempino. Dopo un primo quarto in perfetto equilibrio, le ospiti sono riusciti ad andare all’intervallo lungo con un piccolo vantaggio, annullato dalle grossetane al rientro dagli spogliatoi. Nell’ultima frazione la Simply Market si è limitata a controllare. Da segnalare le tre bombe messe a segno da Clara Nunziatini, che con Sofia Tanganelli e Giulia Faragli ha chiuso in doppia cifra.

Ufficio stampa Gea Basketball
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento