Per il Golfo ancora una sfida rovente al Palatenda

Una dietro l’altra al Palatenda due delle squadre più in forma di questo campionato Domenica alle ore 18.00 è di nuovo super sfida, dopo San Miniato, battuta una settimana fa, con una grande prestazione dei gialloblu, è la volta di Varese, due squadre che stanno viaggiando agli stessi ritmi delle grandi favorite Fiorentina ed Omegna. I varesini arrivano col morale alle stelle, reduci da un’impresa, la rimonta in 9 minuti dal meno 22 contro la capolista Fiorentina, battendola poi all’overtime. Ancora una volta incontriamo una squadra che punta moltissimo sul tiro dalla distanza, ma Piombino ha dimostrato, contro altre squadre simili, vedi Vigevano, Valsesia e proprio San Miniato, di riuscire a limitare questo tipo di squadre. Di questo abbiamo parlato con coach Andreazza: “Noi sono oramai tre mesi che lavoriamo su una certa identità, su delle regole e cerchiamo sempre di adattarci all’avversario che incontriamo, ma senza stravolgerle. Una cosa che non mi preoccupa più di tanto, ma a cui dobbiamo stare attenti, è la loro poliedricità, possono schierare moltissimi quintetti diversi, se Mercante non dovesse ancora giocare, saranno ancora più piccoli, dovremo esser pronti ad adattarci sul campo, perché potranno fare tante cose diverse in difesa ed in attacco, su cui non abbiamo potuto lavorare durante la settimana, quindi bisogna essere concentrati e pronti. Con San miniato siamo stati bravi a farlo, oltre che a giocare una partita più che lodevole in attacco. Con Varese ci sarà da fare ancora di più di quanto fatto con San Miniato, perché con tutto il rispetto per la squadra di Barsotti, i lombardi hanno maggiore qualità ed esperienza, quindi ancora un bel banco di prova. La squadra sta lavorando bene, sta crescendo allenamento dopo allenamento e recuperando energie, che saranno necessarie per vincere partite difficili come queste.” Sabato hanno girato il match con un quintetto di piccoli, con Planezio da cinque. “Avevano fatto lo stesso anche con Omegna, noi siamo pronti a questo, ma come noi avremo qualche difficoltà a marcare i loro piccoli, spero che anche loro ne abbiano con i nostri lunghi, insomma sarà una bella partita a scacchi domenica.” Con Varese un ruolo importante lo giocherà ancora una volta il fattore campo, Piombino è imbattuto in casa, primato detenuto solo dai gialloblu e dalle due capo classifica e l’entusiasmo ed il sostegno dei tifosi non può che crescere, visto che anche i gialloblu stanno attraversando un grande momento di forma, che ha portato a cinque vittorie nelle ultime sei gare. Questo connubio tra l'impegno dei ragazzi in campo ed il calore del pubblico piombinese è l'arma in più di Piombino. Concetti quest’ultimi sottolineati anche dalle parole di Saverio Mazzantini: “Per noi è una partita fondamentale, perché anche loro come noi hanno 16 punti, quindi una vittoria vale il quarto posto solitario. Sono una squadra per certi versi simile a San Miniato, ma molto più esperta, stiamo preparando il match al meglio e siamo molto carichi anche noi per la bella vittoria di domenica. Siamo tutti in ottime condizioni di forma e le vittorie, le belle prestazioni di quest’ultimo periodo ci danno anche tanta fiducia e morale. Un'altra cosa fondamentale sarà il sostegno del pubblico, domenica passata è stato bellissimo e spero che ce ne sia ancora di più contro Varese.” Una gara che come ha detto Saverio vale molto, c’è in ballo il quarto posto e la possibilità di allungare sulle altre inseguitrici in classifica, con i difficili impegni esterni di Alba e Sangiorgese (prossima avversaria del Golfo), sui campi di San Miniato e Valsesia. Lavoro duro in allenamento, concentrazione, facce giuste, spirito di gruppo e un gran tifo, questi gli ingredienti necessari per fermare anche Varese.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento