Rossoblù, continua il blackout: sconfitti nettamente a Cecina (98-84)

Bastano tre giocatori per aprire la crisi di Montecatini: i 78 punti segnati dal trio Mennella-Serigne-Salvadori portano la vittoria a Cecina (98-84) e costringono Montecatini alla quinta sconfitta consecutiva. I tirrenici tornano così al successo dopo 10 ko di fila, mentre i ragazzi di Tonfoni attraversano un vero e proprio momentaccio, acuito da una gara dove non sono mai stati in partita. Eppure i padroni di casa si presentano senza gli infortunati Gigena (rottura del crociato, stagione finita), Spera e Biancani, quest’ultimo in panchina solo per onor di firma. Ma nonostante le assenze i ragazzi di Russo aggrediscono subito il match (9-2) costringendo coach Tonfoni a spendere il primo time out dopo 2’14” di gioco, con Migliori già a quota 2 falli. Ma la scossa non arriva, il primo quarto è un bagno di sangue per Montecatini che subisce 29 punti in 10’ con Mannella e Serigne infallibili e Cecina che tira col 70%. Dopo il +16 firmato Serigne (22-6) i termali hanno un sussulto e piazzano un 14-7 per chiudere il quarto, con due triple di Meini e Maresca (29-20). Il momento positivo di Montecatini si allunga nel secondo quarto, con la tripla di Galli che sembra riaprire completamente i giochi (31-28 al 15’) anche se il pallino resta sempre in mano ai padroni di casa (49-42 al 20’) grazie a Mennella e Salvadori, praticamente inarrestabili. Il terzo quarto prosegue col trend del secondo, ovvero con Cecina a condurre e Montecatini a inseguire. Serigne continua il suo show e il suo duello con Migliori è la cosa migliore del quarto, anche se l’ala cecinese è senza dubbio decisivo. Non può dirsi la stessa cosa della difesa rossoblù, che torna tenera come il burro: Mennella firma nuovamente il +10 (67-57 al 27’) che diventa +17 con Forti attivissimo in difesa e in attacco. Coach Tonfoni sceglie allora di togliere il gaucho e prova l’ennesimo arrembaggio, ma il tentativo non ha gli effetti sperati. Mennella è ancora letale da tre punti e il vantaggio cecinese tocca i 20 punti, con Montecatini che non fa più canestro e si complica la vita in attacco. Ma i problemi principali dei termali sono in difesa, con il 65% dal campo concesso al Cecina che segna con troppa facilità. L’ultimo quarto è una passerella per Cecina, che trova punti anche da Murolo, e festeggia un successo che può aprire una fase nuova del proprio campionato, mettendo in campo l’energia e la determinazione necessari per vincere. Proprio ciò in cui Montecatini è evaporata.
BASKET CECINA – Forti 7, Gaye Serigne 27, Murolo 10, Biancani ne, Mennella 32, Guerrieri ne, Barontini, Bianco, Salvadori 19, Trassinelli ne, Filahi 3. All.: Russo.
MONTECATINITERME – Meini 14, Migliori 23, Bolis 12, Moretti 6, Giorgi 5, Maresca 13, Galli 8, Cipriani 3, Zanini, Mucci ne, Ciervo ne, Pellegrini ne. All.: Tonfoni.
ARBITRI – Sironi e Berlangeri.
NOTE – Parziali: 29-20, 49-42, 75-61. Tiri da due: Cecina 23/37, Montecatini 12/29. Tiri da tre: Cecina 12/25, Montecatini 12/28. Tiri liberi: Cecina 16/22, Montecatini 24/33. Rimbalzi: Cecina 34, Montecatini 30. Assist: Cecina 17, Montecatini 12. Perse-recuperate: Cecina 5-11, Montecatini 12-8.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento