Don Carlos Chiesina - Dispensa di Campagna Donoratico: 70-73

Parziali: 24-20; 42-36; 58-53
Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 12, Storti 6, Bottoni 4, Manetti 10, Spinelli 19, Guidotti 3, Biagioni, Pistillo 15, Batistini, Creatini 1, Partigiani 4. All. Parcesepe, vice Gucci.
Don Carlos Chiesina: Salani 16, Martunas, Moroni 15, Bulleri 14, Rivi 4, Santacroce 4, Parrini 3, Mengoli, Crippa, Moschini, Iozzelli 8, Bettarini 6. All. Guelfi.
Chiesina - In quello che ormai è diventato un classico della serie D, anche stavolta non è mancato lo spettacolo. Vittoria davvero importante per i nostri ragazzi, ottenuta su uno dei campi più ostici di tutto il campionato. Un'affermazione di cuore e carattere, ottenuta dopo tre quarti passati ad inseguire una Chiesina che, pur priva di Lepori, Bagnoli e Puccinelli, ha sfoderato lo sguardo della tigre con grinta e determinazione. L'inizio era subito segnato da difese molto fisiche, tra la spinta di Storti e le pronte repliche di Bulleri. Chiesina però chiudeva bene la via del canestro e, pur soffrendo Damiano Partigiani sotto le plance, archiviava la prima frazione avanti di 4 lunghezze. Nel secondo atto la partita procedeva sulla stessa falsa riga: se da un lato Marco Bartolini (nella foto, migliore in campo) dominava i tabelloni, dall'altro Moroni si prendeva la squadra sulle spalle e iniziava a lavorare insieme a Iozzelli; anche Creatini e Pistillo portavano acqua al mulino gialloblu, ma i biancorossi ne avevano di più e arrivavano all'intervallo lungo sul 42-36. Al rientro, la Dispensa provava ad ingranare le marce alte: Spinelli si scatenava con 8 punti di pregevole fattura, mentre Manetti piazzava una zampata importante che dava il primo vantaggio ai gialloblu. Moroni però si issava protagonista e piazzava un mortifero 4/4 da tre che galvanizzava il palazzo e trascinava i locali sul +11. Coach Parcesepe era bravissimo a predicare calma e i gialloblu riuscivano a ricucire fino al -5 di inizio ultimo quarto. Con la partita nel vivo, i giochi così salivano di colpi: Spinelli realizzava sul primo possesso, subito replicato da Iozzelli, prima che - dopo uno scambio di colpi - Manetti imbucasse il canestro del 62-63 Donoratico. Con poco più di 3 minuti da giocare, Moroni veniva punito con un secondo antisportivo e finiva fuori: dalla lunetta Bartolini e Spinelli allungavano sul + 5 (62-67), ma uno strepitoso Salani si caricava Chiesina sulle spalle e riapriva i giochi. Sul 67-69, dopo una paio di errori per parte, era ancora Spinelli a realizzare il 67-71 (piazzando anche il libero supplementare del 67-72, che però - e nessuno è ancora riuscito a capirne il motivo - non è stato registrato): un nuovo gioco da tre punti di Salani registrava il 70-71, ma dalla lunetta capitan Bottoni era glaciale e fissava il punteggio sul 70-73 finale. Grande affermazione per i nostri ragazzi, che con voglia e carattere hanno portato a casa due punti davvero pesanti. Anche senza Sollitto, Chiesina resta comunque un'avversaria davvero temibile, mina vagante che nei playoff farà sudare le sette camicie a tutti. Per questo ci prendiamo la vittoria con ancora più orgoglio, in attesa di recuperare Guidotti e di affrontare al meglio il ciclo di ferro che ci aspetta. Avanti così!

Basket Donoratico
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento