Partita dura e ben giocata, ma il risultato premia Empoli (89-82)

Non bastano 40 minuti ben giocati, con determinazione e durezza, per uscire con vittoriosi dal Pala Sammontana. La Computer Gross si prende i due punti (89-82) grazie al grande secondo tempo del giovane playmaker Raffaelli, rebus irrisolto per la difesa termale, che ha così festeggiato degnamente la convocazione nella nazionale Under 20. Rossoblù comunque vivi, pronti a giocare una gara da battaglia che ha divertito il pubblico presente. Per noi a fine gara il divertimento non c'è stato: oltre alla sconfitta, la sedicesima stagionale, è arrivata la vittoria di Oleggio su Pavia che in pratica ci condanna ai playout, dato che per evitarli dovremmo vincere le cinque partite che restano (e il calendario non ci aiuta) e Oleggio perderne almeno due. Resta viva la lotta per conquistare la migliore posizione in griglia, ma di questo ci sarà tempo per parlarne. La gara inizia subito a gran ritmo con canestri da una parte e dall'altra. Giarelli inizia con due canestri di fila ma Moretti non è da meno: l'ala rossoblù segna 14 punti in 10' e tiene i suoi a galla, mentre Empoli prova subito a scuotere la gara tenendo un ritmo alto. I giocatori messi in campo da Bassi segnano tutti, per Montecatini solo Meini e Moretti. Alla prima sirena la gara non ha padroni (28-27) così come all'intervallo (48-45), in un secondo quarto che ci vede più volte in vantaggio (28-32, poi 35-38) grazie all'ottimo impatto sulla gara di Gianluca Giorgi. Sono i padroni di casa a chiudere in crescendo grazie a Perin e Raffaelli, due triple che ispirano l'8-0 interno. Il terzo quarto è il periodo che indirizza la gara dalla parte empolese. I rossoblù si spengono in attacco forzando qualcosa di troppo e soprattutto perdendo tanti palloni, ingolfati da una difesa avversaria che gradatamente sale di tono. Giarelli si carica di falli e in pratica non entra mai in partita, ci pensano Perin, Stefanini e soprattutto Raffaelli e fare le sue veci. Empoli sale due volte a +8 (58-50, poi 68-60), Meini arresta il break con una tripla, Giorgi tiene bene in area e due recuperi difensivi stampano il punteggio sul 70-64. La speranza è di un ultimo quarto in volata, ma Raffaelli mette mano definitivamente la gara. Le sue accelerazioni, i canestri da tre punti e la velocità d'esecuzione disegnano il massimo vantaggio empolese (78-66) con l'aiuto di Stefanini e Sesoldi. Meini reagisce, Giorgi è sempre dinamico d'improvviso la tripla di Galli riapre i giochi (80-75 a 3'55"). Dal time out di Bassi esce bene Empoli, Perin e ancora Raffaelli sono letali e la staffa ce la piazza Giarelli, con un canestro allo scadere dei 24" che trascina i suoi a +10 (85-75). Stavolta Montecatini non ha la forza di reagire, ma va ugualmente a prendersi a fine gara gli applausi dei suoi tifosi.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento