La Blukart scappa nella prima parte ma Faenza gioca un gran secondo tempo e si prende Gara 1

Raggisolaris Rekico Faenza - CreditAgricole-Blukart Etrusca San Miniato 81 - 69
Blukart: Nasello 11, Benites 4, Mazzucchelli 16, Apuzzo, Preti 19, Neri 1, Trentin, Capozio 3, Lasagni 11, Magini 4, Regoli ne, Ciano ne. All. Barsotti Ass. Ierardi, Carlotti e Latini
Faenza: Fumagalli 12, Costanzelli 2, Silimbani 2, Casagrande 2, Venucci 29, Zampa, Petrucci 14, Pambianco ne, Chiappelli 3, Santini ne, Sgobba 17, Petrini ne. All. Friso Ass. Agresti e Belosi
Parziali: 13 - 18, 29 - 36, 58 - 54, 81 - 69
Arbitri: Giusto Cristiano di Padova e Spessot Massimiliano di Gorizia
Non riesce ad espugnare il campo di Faenza la Blukart che, nonostante una gara condotta per più di venticinque minuti, cede al talento della squadra romagnola. La squadra di coach Barsotti intepreta bene la gara fin dalla palla a due, giocando una prima parte di gara di altissimo livello, con Mazzucchelli, Nasello e Lasagni in palla, che portano la compagine pisana avanti sul 13 a 18 alla fine del primo quarto. Petrucci per i suoi prova a ricucire questo primo strappo a metà secondo quarto, ma Nasello e compagni riescono a dare un nuovo break alla gara, che porta l'Etrusca avanti anche di 12 punti, con Faenza che riesce a limitare i danni all'intervallo sul 29 a 36. Il terzo quarto vede gli ospiti provare un nuovo allungo, ma poi la partita vede salire in cattedra il talento di Venucci, top scorer della gara con 29 punti, di cui ben 25 nella seconda parte di gara. L'esterno di Faenza mette tre bombe che fanno esplodere il PalaCattani, ben coadiuvato da Sgobba e Petrucci e Faenza ribalta la gara, passando avanti di 4 lunghezze a dieci minuti dal termine. La difesa di coach Friso riesce a togliere ritmo all'attacco di San Miniato, che sbaglia tante occasioni di rientrare, mentre Faenza gioca un finale di gara cinico, volando su un vantaggio rassicurante a quattro minuti dalla fine. Preti prova a far rientrare i suoi, ma i padroni di casa gestiscono bene il finale di gara, riuscendo a far propria gara 1, grazie al talento dei propri giocatori più rappresentativi. "Abbiamo avuto un ottimo approccio e fatto due quarti di buona qualità. Con maggior cinismo potevamo chiudere a metà gara con un vantaggio maggiore, che ci avrebbe fatto comodo in vista dei secondi due quarti, dove era inevitabile che i loro migliori giocatori potessero alzare le percentuali." il commento a fine gara di coach Federico Barsotti "Nella seconda parte di gara ci di fronte al loro 4/4 da tre punti non abbiamo risposto nonostante dei buoni attacchi con i quali abbiamo costruito buoni tiri, e lì la nostra grande colpa è stata quella di aver perso mordente in difesa e di aver concesso situazioni che avevamo preparato ed eravamo riusciti a non concedere nella prima metà di gara. Questo è quello che dobbiamo sistemare per gara 2. Ci siamo resi conto del clima da play off: non dobbiamo dimenticare che abbiamo cinque debuttanti e altri tre giocatori con una sola esperienza all'attivo. Questi errori ci serviranno per migliorare, poiché la serie è ancora aperta e mercoledì a Fontevivo, con la spinta del nostro pubblico, che ringrazio per la nutrita presenza di stasera, faremo di tutto per portare la serie a gara 3.".

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento