La Gea Grosseto lotta ma viene travolta dalla forza della corazzata Virtus

Gea Grosseto-Virtus Siena 52-92
GEA GROSSETO: Rocchiccioli 3, Simonelli 9, Zambianchi 6, Bambini 8, Morgia 12, Furi, Mari 11, Scarpino, Scurti 3, Bocchi. All. Pablo Crudeli.
VIRTUS SIENA: Bartoletti 11, Calvellini 2, Braccagni 6, Bianchi, Sabia 10, Olleia 22, Cerpi 2, Ndour 4, Cannoni 3, Bovo 5, Casoni 21, Terni 6. All. Tozzi.
ARBITRI: Cavasin e Bianchi di Livorno.
PARZIALI: 16-22, 25-39; 36-67
Pronostico rispettato nella terza giornata della Coppa Toscana di serie C, con la corazzata Virtus Siena, quintetto che milita nella serie C gold, che ha espugnato il Palasport di via Austria con un 92-52 frutto della superiorità tecnica e fisica di un quintetto costruito per tornare immediatamente in serie B. La Gea Basketball, matricola della C silver, è però caduta con l’onore delle armi soprattutto per quello che ha fatto vedere nel primo tempo. Zambianchi e compagni inizialmente hanno risposto colpo su colpo ai canestri della Virtus e sono anche riusciti ad accumulare cinque punti di vantaggio (16-11), prima di un prepotente ritorno del quintetto di Tozzi, che ha chiuso i dieci minuti iniziali sopra di sei lunghezze e ha allungato frazione dopo frazione, fino a toccare i quaranta punti di scarto. Un ko messo ovviamente in preventivo da Pablo Crudeli, che ha approfittato di questo test precampionato per provare soluzioni in vista del campionato e per far crescere i molti giovani che la società ha inserito quest’anno nella rosa della C silver. Contro la Virtus ha fatto il debutto ufficiale il neoacquisto Mirko Mari, che si è presentato con due bombe e sei punti. Gli under Rocchiccioli, Scurti (a segno dall’angolo con una bella tripla), Scarpino e Bocchi hanno lottato gagliardamente, ma nulla hanno potuto contro giocatori del calibro di Olleia e Casoni (43 punti in due), che nonostante il carattere quasi amichevole (la Virtus si è guadagnata il pass per la seconda fase a punteggio pieno) si sono tuffati su ogni pallone. Dalla partita con la Virtus, alla quale non hanno partecipato gli infortunati Battaglini, Perin e Roberti, sono arrivate buone indicazioni dalle prestazioni di Matteo Bambini (due bombe), che sta recuperando bene dall’anno di inattività, Andrea Simonelli, e Lorenzo Morgia. «La Virtus è troppo più forte di noi - commenta il coach Pablo Crudeli - Abbiamo tenuto testa ai senesi per sei-sette minuti, poi sono partiti. A me non interessava il risultato. Il nostro obiettivo è di riportare i veterani ai livelli di condizione abituali e di far crescere i giovani. Sono soddisfatto di queste prime tre gare di precampionato. Fino ai 6 ottobre continueremo a lavorare duro per presentarci al meglio a San Giovanni Valdarno. Non faremo altre amichevoli, perché la rosa è corta e dobbiamo recuperare gli infortunati». «Sono soddisfatto del mio esordio - sottolinea invece la guardia Mirko Mari - sono in buona condizione e contento di essere qui. Mi piace molto questo gruppo e li ringrazio per avermi accolto bene».

Ufficio stampa Gea Basketball
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento